Salvini vince perché "spiaccica"

Adriano Sofri

"Come puoi essere cittadino se non spiaccichi nemmeno una lingua di italiano”, ha detto il vicepremier. Noi dell’élite lo avremmo corretto 

In quanto membro dell’élite, desidero trascrivere – per la percezione dei posteri – le parole di Matteo Salvini a “Otto e mezzo” di mercoledì sera (riascoltabili a piacere in rete): “Io mi occupo anche della cittadinanza. Per avere la cittadinanza devi avere conoscenza della lingua italiana. Io mi sono trovato da amministratore di fronte a casi in cui dovevano leggere tre righe e non riuscivano a leggere nemmeno queste tre righe. Dimmi tu come puoi essere cittadino se non spiaccichi nemmeno una lingua di italiano”. Noi dell’élite, sradicati dal territorio, avremmo detto spiccichi una parola. Ecco perché vince. Perché spiaccica.

Di più su questi argomenti: