Cosa ci dice il dissequestro della nave di Open Arms

Stato della giustizia e destino dei migranti sono indissolubilmente legati nel nuovo corso della vita pubblica italiana 

16 Aprile 2018 alle 19:39

Cosa dice il dissequestro della nave di Open Arms

Foto LaPresse

L’Italia è oggi il peggiore dei membri dell’alleanza di Visegrad. Tanto più notevole è che il gip di un tribunale siciliano minore, quello di Ragusa, abbia ordinato il dissequestro della nave di Open Arms, sequestrata “d’urgenza” da una procura siciliana maggiore, quella di Catania, un mese fa, per associazione a delinquere e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Un anno fa la corrispondenza di sensi amorosi fra il procuratore di Catania Zuccaro e Beppe Grillo e la sua covata aveva segnato il dirizzone politico che è culminato nelle elezioni politiche del 4 marzo e nel connubio fra 5 Stelle e Lega di Salvini. Stato della giustizia e destino dei migranti sono indissolubilmente legati nel nuovo corso della vita pubblica italiana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi