cerca

Kanye West, il messia del rap

La scelta del rapper, il Giovanni da Palestrina della black music. Tanto amato da Donald Trump, ora mette sul trono Gesù e il suo ego

7 Ottobre 2019 alle 10:50

Kanye West, il messia del rap

Ottobre 2018. Kanye West alla Casa Bianca indossa il cappello con il motto trumpiano “Make America great again” (foto LaPresse)

Quindici anni fa il magazine Christianity Today ha pubblicato una dura recensione dell’album di Kanye West The College Dropout, il quale conteneva riferimenti religiosi anche lodevoli, dal punto di vista di un giornale cristiano, ma erano colpevolmente accompagnati da “parolacce e altre espressioni indesiderabili”, cosa che faceva del rapper un blasfemo più che un devoto. In Jesus Walks diceva che aveva bisogno di Gesù quanto una scuola ha bisogno di insegnanti, ma poi senza batter ciglio ritornava sul solito registro...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Mattia Ferraresi

Mattia Ferraresi

Nato nella terra di Virgilio e cresciuto in quella di Tassoni, ora vive nel quartiere di Tony Manero. E’ il corrispondente dagli Stati Uniti. Ama, con il necessario distacco penitenziale, il Lambrusco e l’Inter. Ha scritto alcuni libri su cose americane e non, l’ultimo è “La Febbre di Trump” (Marsilio). Sposato con Monica, ha due figli, Giacomo e Agostino.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi