Contro la solitudine

Può un ministro darci un sussidio perché abbiamo bisogno d’affetto? La forza di dire: “Guardami”

5 Febbraio 2018 alle 09:43

Contro la solitudine
Guardami, parlami, salutami, abbracciami. Curami, soprattutto. La solitudine è una malattia, vale come quindici sigarette al giorno, ci si può morire, perché sei più debole e soprattutto ti passa la voglia, non combatti contro le infezioni e mangi molto, ti lasci andare, a chi vuoi che interessi di quel che ne sarà di me. Uno studio pubblicato in America l’estate scorsa dall’Associazione degli psicologi americani dice che 42,6 milioni di adulti che hanno più di 45 anni soffrono di “solitudine...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi