cerca

A Roma continua l'emergenza rifiuti

La rassegna stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese

9 Luglio 2019 alle 10:50

A Roma è emergenza rifiuti

Foto LaPresse

Italia: a Roma è emergenza rifiuti

Londra, 9 lug 08:41 - (Agenzia Nova) - Il quotidiano britannico "Financial Times" riferisce oggi della crisi della raccolta dei rifiuti che sta attanagliando Roma, aggravata dalla calura estiva e dal culmine della stagione turistica. La situazione è ormai emergenziale, mentre intorno alla questione dei rifiuti si sviluppa un'accesa lotta politica il sindaco Virginia Raggi, esponente del Movimento 5 Stelle (M5S) e il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, segretario del Partito democratico (Pd). Secondo il "Financial Times", le responsabilità della incresciosa situazione in cui versa Roma sono di tutte le amministrazioni di vario colore politico che si sono succedute in Campidoglio. Nonostante a Roma sia in vigore l'imposta sui rifiuti più alta d'Italia, nessuna amministrazione è stata in grado di affrontare l'emergenza immondizia in maniera decisa e risolutiva. 

Financial Times

 

Immigrazione: pattuglie alla frontiera Italia-Slovenia rievocano lo spettro del dopoguerra

Londra, 9 lug 08:41 - (Agenzia Nova) - La possibilità che il governo decida di costruire un muro anti-immigrati alla frontiera tra Italia e Slovenia ha riaperto antiche ferite del secondo dopoguerra, quando le comunità della regione erano divise da barriere di filo spinato. Lo sostiene oggi il quotidiano britannico "The Telegraph", commentando alcune recenti dichiarazioni del vicepresidente del Consiglio, il ministro dell'Interno e leader della Lega Matteo Salvini. Il titolare del Viminale ha fatto riferimento a "barriere fisiche" alla frontiera tra Italia e Slovenia come "estremo rimedio" per fermare il flusso di immigrati arrivati attraverso la Bosnia e la Croazia. In conseguenza delle dichiarazioni di Salvini, unità congiunte delle polizie di Italia e Slovenia hanno iniziato a pattugliare i circa 150 chilometri della frontiera tra i due paesi ed hanno fermato 97 immigrati nello spazio di appena 48 ore. Tuttavia, secondo il "Telegraph", i timori di comunità come quella di Gorizia, divisa dal confine tra la parte italiana e quella slovena, non si sono affatto sopiti. © Agenzia Nova - Riproduzione riservata

The Telegraph

   

Sea Watch 3: capitano Rackete, l’Ue ha deciso di non fare niente
Parigi, 9 lug 08:41 - (Agenzia Nova) - Sull’immigrazione “l’Unione europea ha deciso di non fare niente. Se la gente muore in mare non si tratta di un incidente, è una decisione politica”. Lo ha detto in un’intervista rilasciata al settimanale francese “L’Obs” Carola Rackete, capitano della Sea Watch 3, la nave dell’organizzazione non governativa Sea Watch. “L’Ue non resta solamente a guardare ma sostiene la guardia costiera libica. È un dramma”, afferma Rackete, sottolineando il bisogno di arrivare a una “soluzione europea” per regolare il problema. Il capitano della Sea Watch 3 ha spiegato di voler querelare il vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno, il leader leghista Matteo Salvini, per “inviare un messaggio chiaro” visto che “si può qualificare una persona come criminale solamente se è stata condannata”. Rackete ritorna sui momenti in cui ha deciso di forzare il blocco ed entrare nelle acque italiane la notte tra il 28 e il 29 giugno. “La situazione era critica”, racconta, parlando dei problemi di salute e psicologici che avevano alcuni migranti a bordo della nave. “Abbiamo cercato al via ufficiale per due settimane”, dice Rackete, spiegando che non c’era l’intenzione di trasgredire la legge “ma la vita delle persone era la cosa più importante”. 

Le Nouvel Observateur

  

Italia-Ue: Tria assicura, il bilancio 2020 rispetterà le regole europee
Madrid, 9 lug 08:41 - (Agenzia Nova) - "Nella messa a punto della legge di bilancio in autunno, l'Italia rispetterà le regole europee". Lo ha assicurato il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, arrivando al vertice dell'Eurogruppo celebrato ieri, 8 luglio, a Bruxelles. "Decideremo la legge di bilancio ad ottobre nel rispetto delle regole di bilancio europee", ha insistito Tria, poco prima che i suoi colleghi europei approvassero, in via definitiva, lo stop della procedura di infrazione per debito eccessivo contro l'Italia. Il quotidiano spagnolo "La Vanguardia" ricorda che la sospensione di eventuali sanzioni contro il Belpaese era stata suggerita dalla Commissione europea, dopo una serie di aggiustamenti promessi dal governo che, secondo le stime, dovrebbero portare a un risparmio di 7,6 miliardi di euro. 
 
La Vanguardia

  

Italia: piano Condor, condannati all'ergastolo 24 militari e ex capi di Stato
Madrid, 9 lug 08:41 - (Agenzia Nova) - La Corte d’assise d’appello del Tribunale di Roma ha condannato all'ergastolo 24 militari, agenti dei servizi segreti e ex capi di Stato provenienti da Bolivia, Perù, Cile e Uruguay nell'ambito del cosiddetto processo Condor. Lo riferisce la stampa spagnola, spiegando che, ribaltando il verdetto di primo grado, i magistrati hanno ritenuto colpevoli di omicidio volontario pluriaggravato tutti gli imputati alla sbarra coinvolti nel Piano Condor, ovvero l'operazione militare che, negli anni '70 e '80, ha portato i regimi sudamericani a reprimere nel sangue le opposizioni, uccidendo, fra gli altri, anche 23 cittadini italiani. Nel processo di primo grado, celebrato nel gennaio del 2017, a fronte di una richiesta di condanna per 27 persone, ne erano state condannate all’ergastolo otto mentre le altre 19 erano state assolte. Fra i condannati illustri si citano l'ex ministro dell’Interno della Bolivia, Luis Arce Gomez, l’ex presidente del Perù, Francisco Morales Bermudes, l’ex ministro degli Esteri dell’Uruguay, Juan Carlos Blanco e il tenente di vascello Jorge Nestor Fernandez Troccoli, l'unico a non essere stato processato in contumacia, in quanto trasferito in Italia dal 2007. 
 
El Mundo, La Vanguardia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi