cerca

Leonardo Del Vecchio, il patriarca del capitalismo italiano

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Telegraph, Les Echos, Vanguardia, Pais, Deutschlandfunk

18 Marzo 2019 alle 08:52

Leonardo Del Vecchio, il patriarca del capitalismo italiano

Leonardo Del Vecchio (foto Imagoeconomica)

Europarlamentare Brok, l'Italia contro il rinvio della Brexit

 

Berlino, 18 mar - (Agenzia Nova) - Nigel Farage, già leader del Partito per l'indipendenza del Regno Unito (Ukip) e tra i principali sostenitori della Brexit, avrebbe concordato con il vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini il veto dell'Italia sul rinvio del recesso del Regno Unito dall'Ue, votato dal parlamento britannico. È quanto affermato dal deputato del Partito popolare europeo (Ppe) Elmar Brok, esponente dell'Unione cristiano-democratica (Cdu), durante un'intervista all'emittente radiofonica tedesca “Deutschlandfunk”. Per essere approvato, il rinvio della Brexit oltre il 29 marzo prossimo, data della sua entrata in vigore, dovrà essere votato all'unanimità dal Consiglio europeo del 21 e 22 marzo, durante il quale, sostiene Brok, l'Italia potrebbe esercitare il proprio potere di veto.

Continua a leggere l'articolo di Deutschlandfunk

 

Nicola Zingaretti è più del fratello di Montalbano

 

Madrid, 18 mar - (Agenzia Nova) - Quando Nicola Zingaretti ha vinto le primarie del Partito democratico (Pd), alcuni italiani, poco esperti di politica, hanno esclamato: "Ah sì, il fratello di Montalbano!", riferendosi alla famosa serie televisiva dell'omonimo commissario interpretato da Luza Zingaretti, fratello del politico. Si tratta, scrive "La Vanguardia", di uno dei serial di maggior successo nella storia del piccolo schermo del Belpaese, ispirato ai romanzi di Andrea Camilleri, e in onda da ormai oltre 20 anni. Uno degli episodi, sottolinea il quotidiano spagnolo, è stato visto da 11 milioni di spettatori, pari al 42 per cento di share, il doppio rispetto agli elettori che il 4 marzo del 2018 hanno votato Pd alle elezioni (18,7 per cento). Dopo quella catastrofe, che costrinse Matteo Renzi a rassegnare le dimissioni da segretario generale, l'unica nota positiva per il centrosinistra è stato l'altro Zingaretti, Nicola, che è riuscito a rinnovare prima a conquistare la presidenza della regione Lazio e poi la leadership della formazione. Riservato e geloso della tua privacy, Zingaretti è un'eccezione nel polverone italiano e avrà ora l'arduo compito di ricompattare il partito, sanare le ferite interne e riportarlo all'antico splendore.

Continua a leggere l'articolo della Vanguardia

 

Emma Bonino al "Pais", siamo su una barca che fa acqua

 

Madrid, 18 mar - (Agenzia Nova) - Questa Europa è una barca che fa acqua. Il punto ora è capire se vogliamo distruggere la nave e continuare a nuotare, non si sa verso quale , o ripararla, nonostante le difficoltà della tempesta, e accettare la sfida. Lo ha detto, in un'intervista al quotidiano spagnolo "El Pais", Emma Bonino, ex commissario europeo, tre volte ministro e più volte acclamata alla presidenza della Repubblica. "E' importate - ha avvertito - rendersi conto che se affondiamo non avremo un'altra barca più bella". Per questo motivo, a suo avviso, è "essenziale migliorare" la situazione in cui ci troviamo. In riferimento al governo italiano, la radicale, nota per le sue numerose battaglie al fianco di Marco Pannella, ha sottolineato che "l'Europa è un capro espiatorio molto confortevole, una strategia che non convince perché solleva gli altri dalle responsabilità". "Non è colpa mia, è dell'Europa. Non è colpa mia, è dei migranti...", ha aggiunto la Bonino, evidenziando che forse un'Europa divisa potrà far comodo a Russia o Stati Uniti ma certamente non agli europei.

Continua a leggere l'articolo del Pais

 

Roma sfida Bruxelles sulla Nuova via della seta

 

Londra, 18 mar - (Agenzia Nova) - Con l'adesione alla Nuova via della seta, l'Italia si sta consegnando al Partito comunista cinese, violando la politica di fermezza dell'Unione Europea nei confronti di Pechino e schernendo apertamente l'asse Francia-Germania. Lo sostiene oggi il quotidiano britannico "The Telegraph", secondo cui l'avvicinamento dell'Italia allo Stato autoritario del presidente cinese Xi Jinping è responsabilità del Movimento 5 stelle (M5S). Per i vertici del movimento fondato dal comico genovese Beppe Grillo, la Cina sarebbe disponibile ad acquistare i titoli di Stato e a finanziare la spesa pubblica dell'Italia. Tutto ciò al costo di una "rottura certa" nei rapporti tra Roma e Washington. 

Continua a leggere l'articolo del Telegraph

 

Leonardo Del Vecchio, patriarca del capitalismo italiano

 

Parigi, 18 mar - (Agenzia Nova) - Leonardo Del Vecchio, fondatore di Luxottica, è il patriarca del capitalismo italiano. Lo riferisce oggi il quotidiano francese “Les Echos”, tracciando un profilo di Del Vecchio, la cui Luxottica, produttrice di occhiali, si è fusa con la concorrente francese Essilor. Del Vecchio, 84 anni, ha una patrimonio stimato a 20 miliardi euro, il secondo più importante in Italia dopo quello della famiglia Ferrero e il cinquantesimo a livello mondiale, secondo la rivista statunitense “Forbes”. A partire dagli anni Settanta, Del Vecchio ha cominciato a lavorare per costruire quello che oggi è un impero nel settore degli occhiali. L’imprenditore è conosciuto per il suo carattere imprevedibile e capriccioso, ma anche per il suo modo paternalistico di condurre l’azienda.

Continua a leggere l'articolo di Les Echos

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi