cerca

Adesso il M5s guarda alla Germania

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Financial Times, Pais, Bloomberg Business Week e Frankfurter Allgemeine Zeitung

5 Aprile 2018 alle 10:51

Adesso il M5s guarda alla Germania

Foto LaPresse

Italia: il Movimento 5 Stelle propone una coalizione alla tedesca

Parigi, 5 apr 08:54 - (Agenzia Nova) - In Italia è in corso un “acceso dibattito” sulla proposta di formare una “coalizione alla tedesca” avanzata dal Movimento 5 Stelle. È quanto afferma “Les Echos”, ricordando che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto ieri i presidenti delle Camere per le consultazioni. “Salvini deve scegliere tra cambiare l’Italia o restare con Berlusconi” ha affermato il leader dei pentastellati, Luigi Di Maio. Dalle elezioni, “i segnali di apertura si sono moltiplicati” tra il candidato premier del movimento e il segretario della Lega, Matteo Salvini. Un’alleanza tra i due “potrebbe far nascere un esecutivo, oltre al fatto di essere più solida da un punto di vista numerico”. Intanto, Silvio Berlusconi comincia a nutrire “seri dubbi sulla fedeltà” di Salvini e alcuni membri del Pd sono pronti ad esprimere la loro disponibilità al movimento.

Leggi l’articolo dell’Echos

Italia, la rivolta populista mette a rischio la riforma delle pensioni

Londra, 5 apr 08:54 - (Agenzia Nova) - Il quotidiano economico britannico "The Financial Times" oggi giovedì 5 aprile pubblica un articolo i cui i suoi corrispondenti da Roma James Politi e Davide Ghiglione sottolineano la possibilità che un nuovo governo costituito dalle forze populiste Movimento 5 stelle (M5s) e Lega abolisca la controversa riforma del sistema pensionistico italiano, mettendo a rischio i conti pubblici dell'Italia; secondo alcuni commentatori sentiti dal "Financial Times", tuttavia, è più probabile che un eventuale governo M5s-Lega si limiti a qualche aggiustamento della "legge Fornero", nonostante le aspettative che i due partiti populisti hanno suscitato con la loro propaganda durante la campagna elettorale.

Leggi l’articolo del Financial Times

Il piano del M5s e della Lega per estromettere Berlusconi

Madrid, 5 apr 08:54 - (Agenzia Nova) - L’Italia ha iniziato il rito delle consultazioni tra il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e le principali forze politiche per la formazione del nuovo governo. Lo riferiscono oggi i principali quotidiani spagnoli. “El Pais”, in particolare, sottolinea come nonostante sia passato più di un mese dalle elezioni generali, il clima sembri ancora essere quello che ha caratterizzato la campagna elettorale. Le principali opzioni sembrano essere due: un’alleanza tra il Movimento 5 stelle (M5s) e il Partito democratico da una parte, e un governo formato da M5s e Lega dall’altra. Quest’ultima opzione però nascerebbe con un veto: il leader della Lega Matteo Salvini dovrebbe rompere la coalizione con Forza Italia o convincere Berlusconi a fare un passo indietro. Non si è fatta attendere la risposta di Forza Italia (Fi) alla proposta del M5s, riportata dal quotidiano "La Vanguardia": "Berlusconi e Fi, dopo la vittoria della coalizione di centro-destra nelle elezioni politiche, ribadiscono con forza l'unione dell'alleanza e l'indisponibilità a qualsiasi forma di dialogo o ipotesi governativa che ponga veti inaccettabili in una democrazia". Il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, esponente di Fi, ha sottolineato inoltre che "chi si aspetta una divisione nel centrodestra vedrà che questa non è possibile", e ha descritto questo scenario come un "sogno irrealizzabile".

Leggi l’articolo del Pais

Italia: debito e deficit rivisti al rialzo per effetto degli aiuti di Stato alle banche

New York, 5 apr 08:54 - (Agenzia Nova) - I dati relativi al deficit e al debito pubblico italiani nel 2017 sono stati rivisti al rialzo con l'inclusione dei fondi pubblici destinati dallo Stato a Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, e alla ricapitalizzazione precauzionale di Monte dei Paschi di Siena. Stando alle ultime revisioni, il rapporto debito-pil si è attestato lo scorso anno al 131,8 per cento, tre decimi di punto in più rispetto alla stime preliminari diffuse il 1° marzo scorso e poco meno del 132 per cento del 2016. Il rapporto deficit-pil è stato pari invece al 2,3 per cento del Pil, contro le stime preliminari dell'1,9 per cento. 

Leggi l’articolo del Bloomberg Business Week

 


PANORAMA INTERNAZIONALE


 

Camerun, liberati dodici ostaggi europei

Berlino, 5 apr 08:54 - (Agenzia Nova) - Dodici turisti europei, sette svizzeri e cinque italiani, sono stati liberati dalle mani dei loro rapitori nel Camerun. Come annunciato ieri dal governo camerunense, la liberazione è avvenuta lunedì nella parte occidentale del paese, a seguito di una “missione speciale” dell’esercito. I dodici erano stati sequestrati nella regione di Nguti, nel Camerun occidentale, di lingua inglese, dove i separatisti combattono per uno Stato indipendente. Il primo ottobre dell’anno scorso è stata simbolicamente dichiarata l’indipendenza dello stato di “Ambazonia”. Circa un quinto dei Camerunensi appartiene alla minoranza anglofona, mentre i restanti abitanti del paese dell’Africa centrale appartengono alla maggioranza francofona. Due settimane fa l’esercito cameruense aveva liberato un tunisino rapito nella zona mentre un altro era rimasto ucciso nell’operazione. È stato il primo straniero ucciso nel conflitto.

Leggi l’articolo del Frankfurter Allgemeine Zeitung

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi