cerca

Il partito di Marta Cartabia

Il fronte informale che sostiene l’ascesa della costituzionalista (non soltanto al vertice della Consulta)

Marianna Rizzini

Email:

rizzini@ilfoglio.it

11 Dicembre 2019 alle 20:31

Il partito di Marta Cartabia

Marta Cartabia (foto LaPresse)

Roma. Non è un partito, la Consulta, ma c’è un informale partito trasversale che ha sperato diventasse realtà l’ipotesi Marta Cartabia, la donna che ieri è stata designata da quattordici giudici a succedere a Giorgio Lattanzi alla guida della Corte costituzionale – prima donna a ricoprire questo ruolo. “Sì è rotto un vetro di cristallo”, ha detto Cartabia, dedicando la sua elezione alle donne che ricoprono posizioni di peso senza mai arrivare al vertice: “Sento tutta la responsabilità di questa...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Marianna Rizzini

Marianna Rizzini

Marianna Rizzini è nata e cresciuta a Roma, tra il liceo Visconti e l'Università La Sapienza, assorbendo forse i tic di entrambi gli ambienti, ma più del Visconti che della Sapienza. Per fortuna l'hanno spedita per tempo a Milano, anche se poi è tornata indietro. Lavora al Foglio dai primi anni del Millennio e scrive per lo più ritratti di personaggi politici o articoli su sinistre sinistrate, Cinque Stelle e populisti del web, ma può capitare la paginata che non ti aspetti (strani individui, perfetti sconosciuti, storie improbabili, robot, film, cartoni animati). E' nata in una famiglia pazza, ma con il senno di poi neanche tanto. Vive a Trastevere, è mamma di Tea, esce volentieri, non è un asso dei fornelli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    13 Dicembre 2019 - 11:32

    E vabbè dovemo sopportà anche questa a capo della Consulta c'è ora una santa ,se erasi un maschio un santo. Fortunata Italia.

    Report

    Rispondi

Servizi