cerca

Tutte le tappe della Vuelta di Spagna (e dove vederle)

Ventun tappe, due cronometro (una a squadre), otto arrivi in salita e qualche occasione per i velocisti. Il percorso della corsa a tappe spagnola che inizia il 24 agosto e finisce il 15 settembre

20 Agosto 2019 alle 15:54

Più salite e meno rampe di garage. Più tappe miste e meno profili tutti uguali. La Vuelta a España prova a reinventarsi senza inventare niente. Ritorna a un passato recente, a quando la corsa strizzava gli occhi agli scalatori e non soltanto ai fachiri delle pendenze a doppia cifra.

 

Si parte da Salinas de Torrevieja, Costa Blanca, si arriva al solito a Madrid. In mezzo ci sono 3.272,2 chilometri, 57 Gran premi della montagna, due cronometro (una a squadre), otto arrivi in salita e (forse) sei occasioni per i velocisti. Il resto sono tappe mosse fatte apposta per cercare di fare un po' di confusione, spettacolo, per dare occasioni ai coraggiosi.

 

Per vincere questa Vuelta ci vorrà buona volontà e voglia di rischiare. Disse nel 1987 José Manuel Fuente, straordinario scalatore degli anni Settanta e vincitore per due volte della corsa a tappe spagnola, che "la Vuelta è la grande occasione per i grimpeur di prendersi quello che molte volte viene tolto loro". Ma non è solo questo, "è soprattutto la corsa a tappe dove è più importante che altrove rischiare. La Vuelta è un gioco a carte che premia l'azzardo".

 

    

Le 21 tappe della Vuelta a España 

 

sabato 24 agosto: 1a tappa, Salinas de Torrevieja-Torrevieja, 18 km (cronometro a squadre)

domenica 25 agosto: 2a tappa, Benidorm-Calpe, 193 km

lunedì 26 agosto: 3a tappa, Ibi-Alicante, 186 km

martedì 27 agosto: 4a tappa, Cullera-El Puig, 177 km

mercoledì 28 agosto: 5a tappa, L’Eliana-Observatorio de Javalambre, 165.6 km

giovedì 29 agosto: 6a tappa, Mora de Rubielos-Ares del Maestrat, 196.6 km

venerdì 30 agosto: 7a tappa, Onda-Mas de la Costa, 182.4 km

sabato 31 agosto: 8a tappa, Valls-Igualada, 168 km

domenica 1 settembre: 9a tappa, Andorra la Vella-Cortals d’Encamp, 96.6 km

lunedì 2 settembre: giorno di riposo

martedì 3 settembre: 10a tappa, Jurançon-Pau, 36.1 km (cronometro individuale)

mercoledì 4 settembre: 11a tappa, Saint Palais-Urdax, 169 km

giovedì 5 settembre: 12a tappa, Los Arcos-Bilbao, 175 km

venerdì 6 settembre: 13a tappa, Bilbao-Los Machucos, 167.3 km

sabato 7 settembre: 14a tappa, San Vicente de la Barquera-Oviedo, 189 km

domenica 8 settembre: 15a tappa, Tineo-Santuario del Acebo, 159 km

lunedì 9 settembre: 16a tappa, Pravia-Alto de la Cubilla, 155 km

martedì 10 settembre: giorno di riposo

mercoledì 11 settembre: 17a tappa, Aranda-Guadalajara, 199.7 km

giovedì 12 settembre: 18a tappa, Colmenar Viejo-Becerril de la Sierra, 180.9 km

venerdì 13 settembre: 19a tappa, Ávila-Toledo, 163.4 km

sabato 14 settembre: 20a tappa, Arenas de San Pedro-Plataforma de Gredos, 189 km

domenica 15 settembre: 21a tappa, Fuenlabrada-Madrid, 105.6 km

 

(La Vuelta sarà trasmessa in Italia solo su Eurosport e commentata da Luca Gregorio e Riccardo Magrini)

Giovanni Battistuzzi

Giovanni Battistuzzi

Al Foglio dal 2014. Nato il 5 gennaio, nel giorno più freddo del secolo scorso, lì dove la pianura incontra il Prosecco. Veneto. Ciclista urbano. Pantaniano. Milanista. Scrivo di sport, ciclismo soprattutto. In libreria trovate Girodiruota, che è il nome anche del mio blog

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi