Cosa nasconde il viaggio in treno di Kim a Pechino

Il leader nordcoreano rientra a Pyongyang e si svela il "mistero del treno". Così la Cina rinnova la sua centralità sullo scacchiere globale

Giulia Pompili

La notizia del leader nordcoreano Kim Jong-un in visita a sorpresa a Pechino aveva iniziato a circolare ieri, quando l’agenzia di stampa giapponese Kyodo ha pubblicato il primo video di un treno nordcoreano in arrivo nella capitale cinese – un treno verde con una striscia gialla nel mezzo, molto simile a quello usato nei viaggi precedenti dall’allora leader Kim Jong-il in visita in Cina. Poi la conferma, al rientro della delegazione comunista a Pyongyang: Kim Jong-un, ha incontrato ieri in Cina il presidente cinese Xi Jinping, nel primo storico viaggio all'estero del leader nordcoreano da quando è salito al potere nel 2011. Xi Jinping rinnova così la sua centralità sullo scacchiere globale.

Di più su questi argomenti:
  • Giulia Pompili
  • È nata il 4 luglio. Giornalista del Foglio dal 2010, si occupa delle vicende che attraversano l’Asia orientale, soprattutto di Giappone e Coree, e scrive periodicamente anche di Cina e dei suoi rapporti con il resto del mondo. Ha una newsletter settimanale che si chiama “Katane”. È terzo dan di kendo.