La Germania ha due nuovi giudici sulla libertà d'espressione: Twitter e Facebook

Il caso del tweet di Capodanno della deputata di AfD Beatrix von Storch e le accuse di censura alla nuova legge tedesca contro i commenti politicamente scorretti

La democrazia sui social è stata boicottata, ora si cambia
Roma. Qualche settimana fa alcuni utenti dei social media americani hanno iniziato a diffondere un metodo per eliminare i post di apologia del nazismo e i commenti razzisti su Twitter: basta dire al social network che sei un cittadino tedesco (si può fare nelle impostazioni) e Twitter, sulla base di una nuova legge approvata in Germania lo scorso autunno ed entrata in vigore lunedì, ti aprirà le porte di un mondo gentile in cui nessuno twitta commenti politicamente scorretti sulle...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi