Il cambiamento (in peggio)

Più spread, capitali in uscita, negozi chiusi e meno lavoro. Il prezzo del governo

14 Luglio 2018 alle 06:19

Il cambiamento (in peggio)

Luigi Di Maio e Giuseppe Conte (foto LaPresse)

C’è già un costo – nello spread, nell’aumento di 55 miliardi di capitali finanziari in uscita dall’Italia, nel raddoppio degli interessi sui titoli di stato – che tutti stiamo pagando al governo pentaleghista. Ma c’è anche un altro costo che si paga al ministro del Lavoro Luigi Di Maio, come minori posti di lavoro, e al ministro dello Sviluppo economico, sempre Luigi Di Maio, come minore sviluppo economico. Il “capo politico” e vicepremier dei Cinque Stelle di leggi ne ha...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • albertoxmura

    14 Luglio 2018 - 19:07

    Di Maio dice che c'è stato un complotto del MEF per indicare che il decreto Dignità comporterà la perdita di 8000 posti di lavoro. Il MEF smentisce. In realtà la manina che introdotto il dato sgradito a Di Maio è quella del fetullah Gulen.

    Report

    Rispondi

  • lorenzo tocco

    lorenzo tocco

    14 Luglio 2018 - 18:06

    Leggo dal decreto "Viene inoltre confermata la possibilità di stipulare, una volta raggiunto il limite massimo di durata, un ulteriore contratto a tempo determinato fra gli stessi soggetti, della durata massima di dodici mesi". Quindi in sostanza non cambia niente, 24 mesi + 12. E in ogni caso, se anche il datore fosse costretto ad assumere a tempo indeterminato, rimarrebbe il jobs act a tutele crescenti, con cui si purtropp può lasciare a casa il lavoratore. E' curioso poi quando si parla di e-commerce relativamente alla chiusura festiva: in tanti ordini da me fatti su Amazon ed altre piattaforme, non ne ho mai visto uno che fosse spedito nel week-end, ma solo da lunedì a venerdì. Sarò sempre stato sfortunato?

    Report

    Rispondi

  • giangiulio

    14 Luglio 2018 - 18:06

    Per non dimenticare, "Lobbista beccato alla Camera": https://www.youtube.com/watch?v=jtnsmCtw0YI

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    14 Luglio 2018 - 12:12

    Ai parassiti che hanno sempre votato chi garantisce loro più assistenzialismo non è mai interessato chi pagasse. A loro basta ricevere i soldi promessi in cambio del loro voto. Pochi, maledetti e subito, è la regola dell'elettorato di un ministro del lavoro che non ha mai lavorato vita sua.

    Report

    Rispondi

Servizi