cerca

La finta visita a sorpresa di Raggi ai cantieri della pista ciclabile

Il sindaco su Facebook esalta il “blitz” fatto insieme a Toninelli. Ma nel Municipio tutti sapevano del suo arrivo, organizzato con tanto di richiesta all'Ama di “assicurare un'accurata pulizia”

2 Agosto 2018 alle 14:28

La finta visita a sorpresa di Raggi ai cantieri della pista ciclabile

Il sindaco Virginia Raggi in bicicletta su via dei Fori Imperiali (foto LaPresse)

Roma. “Oggi (il primo agosto, ndr) abbiamo fatto un sopralluogo a sorpresa al cantiere della ciclabile di via Nomentana, insieme al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli", scrive la sindaca Virginia Raggi su Facebook. “Siamo partiti da Porta Pia fino ad arrivare a viale Regina Margherita per vedere come proseguono i lavori: il primo tratto di 400 metri è quasi completato, quando sarà pronto lo inaugureremo alla presenza di tutte le istituzioni…”.

 

 

Peccato però che la visita fosse tutt’altro che “a sorpresa”: in un documento firmato da Maria Rosaria Pacelli, direttore dell’Ufficio Stampa di Roma Capitale, la visita viene annunciata alla polizia municipale - anche al gruppo locale dei Parioli - all’ufficio stampa, all’Ama, alla questura di Roma e al comando dei carabinieri di Roma. “Mercoledì 1 agosto, alle ore 17, la sindaca di Roma visiterà il cantiere per la realizzazione della pista ciclabile di Via Nomentana a partire da Porta Pia fino a viale Regina Margherita. Per l’occasione gli Uffici in indirizzo provvederanno ciascuno per la parte di competenza: il servizio di viabilità; ad assicurare la presenza del fotografo. L’Ama e Decoro Ama, nell’espletamento del servizio ordinario, devono provvedere ad assicurare una accurata pulizia delle aree ove si svolgerà la visita”.

 

 

Il documento è stato diffuso da Francesca Del Bello, presidente del II Municipio di Roma. “Ebbene, che la Sindaca abbia voluto farsi bella con la ciclabile di via Nomentana senza ricordare che progetto e fondi per la sua realizzazione siano stati messi in campo dalla Giunta Marino ci può pure stare. Del resto siamo abituati a sentirci raccontare la storia che i danni di questa città siano colpa del PD e le cose belle merito dei 5 stelle. Ma che la sua visita ‘a sorpresa’ di oggi pomeriggio al cantiere sia stata come la passeggiata di Cappuccetto Rosso nel bosco, anche no!”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    02 Agosto 2018 - 18:06

    Non ho capito perchè i grillozzi abbiano dilatata la libertà di offesa verbale ( condita da tautologie e affermazioni apodittiche ) con aggettivi spesso maligni e villici e a fronte i loro critici si limitino a censure in punta di forchetta. Da ragazzino frequentavo l'oratorio di una parrocchia bene ,spesso mi annoiavo e andavo a fare compagnia con i ragazzacci di strada .Ahò imparai di parolacce a schiovere le più impensabili ed elaborate. Qualcuna di queste potrebbe andare bene nelle critiche ai grillozzi o no'

    Report

    Rispondi

  • studio.falco

    02 Agosto 2018 - 18:06

    Che gigantesca truffa, il più grande, colossale bluff della politica italiana di tutti i tempi. Questi i 5 stelle. Ma lo è anche tutto il sistema mediatico che ha e continua a supportare tali nefandezze. E quei giornalisti che hanno piegato e manipolato la realtà per favorire tale movimento.

    Report

    Rispondi

Servizi