cerca

Un autobus dell'Atac ha preso fuoco nel centro di Roma

E' successo a due passi da Montecitorio. Prima il fumo, poi un forte boato e le fiamme. Una ragazza è rimasta ferita e sul posto sono subito arrivati i soccorritori. Poche ore dopo un altro mezzo si è incendiato in periferia 

8 Maggio 2018 alle 10:33

Un autobus dell'Atac è esploso nel centro di Roma

L'esplosione dell'autobus vista da Piazza Barberini

Stamattina, all'altezza del civico 53 di via del Tritone a Roma, a due passi da Montecitorio, un autobus della linea 63 dell'Atac ha preso fuoco. Dal veicolo ha cominciato ad alzarsi una fitta colonna di fumo e poco dopo si è verificata un'esplosione. Il boato è stato molto violento e i passanti hanno cominciato a fuggire. L'incidente sarebbe stato causato da un corto circuito. Accortosi delle prime fiamme l'autista ha fatto scendere i passeggeri che erano a bordo quindi ha provato a spegnere l'incendio ma non c'è riuscito. Una ragazza di circa 25 anni, commessa in un negozio di via del Tritone, è rimasta ferita ed è ricoverata in codice giallo all'ospedale San Giovanni per ustioni. Sul posto sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco, carabinieri e ambulanze. 

  

  

Il traffico attorno al luogo dell'incidente è paralizzato e le linee degli autobus sono state deviate.

     

  

Si tratta del nono veicolo dell'Atac – l'azienda capitolina di trasporto pubblico che versa in un grave dissesto economico – ad avere preso fuoco dall'inizio dell'anno. L'ipotesi più probabile è quella di un cortocircuito del mezzo, in attività dal 2003. Lo scorso anno sono state 22 le vetture che hanno preso fuoco, 20 dell'Atac e due di Roma Tpl, la società che serve le linee in estrema periferia. Atac ha dichiarato stamattina di avere intensificato negli ultimi mesi "le azioni preventive per minimizzare i rischi di incendio per la flotta che purtroppo ha un'età media molto avanzata". "Le azioni messe in campo hanno consentito di abbattere i casi di incendio sulle vetture di circa il 25% nel primo quadrimestre 2018 rispetto allo stesso periodo del 2017".

Intanto, poche ore dopo, un altro mezzo Atac è andato in fiamme nella periferia della città, in via di Castel Porziano, tra Infernetto e Ostia. Non ci sono feriti né intossicati, ma la vettura, adibita al trasporto scolastico, è danneggiata e fuori uso. 

   

   

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • g.rovere73

    08 Maggio 2018 - 15:03

    Se siamo a 9 mezzi dall'inizio dell'anno e siamo solo alla 19esima settimana su 52, ho l'impressione che il numero di 22 dell'anno scorso verrà ampiamente superato, con buona pace delle statistiche dell'ATAC..

    Report

    Rispondi

  • m.pascucci

    08 Maggio 2018 - 14:02

    Il bus era un Mercedes Citaro. Non è il primo che va a fuoco, e non solo a Roma. Il 26 Aprile scorso, per esempio, un Citaro è andato a fuoco a Modena. E se volete approfondire l'argomento, leggete questo interessante rapportino: http://ri.diva-portal.org/smash/get/diva2:962841/FULLTEXT02.pdf. Ad un certo punto, troverete scritto: "This paper deals with the fire incidents the BVG had to deal with between 2004 and 2010 and the measures which were taken as a consequence. Firstly, the initial situation is outlined by a chronology of events which depicts the number of fire incidents and total losses of busses between the years 2004 and 2010. From this results the realisation that it was mainly the 12 metre bus model Mercedes Citaro which burned out completely and thus resulted in total losses.". La BVG, per la cronaca, è l'equivalente berlinese dell'ATAC. Il problema è quindi noto, e non sarebbe meglio fare qualcosa? Non credo che ad ATAC non ne siano al corrente...

    Report

    Rispondi

Servizi