cerca

Il nuovo trailer del nuovo film di Tarantino, “C'era una volta... a Hollywood”

“È una lettera d'amore a tutti gli outsider dell'industria”, ha detto DiCaprio

22 Maggio 2019 alle 16:08

C’era una volta a Hollywood, che è stato presentato ieri a Cannes, segna il ritorno alla regia di Quentin Tarantino e sarà nelle sale italiane dal prossimo 19 settembre. Il nono film del regista delle Iene è ambientato nella Los Angeles del 1969 in cui tutto sta cambiando, dove l’ attore televisivo Rick Dalton (Leonardo DiCaprio) e la sua storica controfigura Cliff Booth (Brad Pitt) cercano di farsi strada in una Hollywood che ormai non riconoscono più. Un cast stellare e diverse linee narrative in un tributo all’ultimo periodo dell'età d'oro di Hollywood. A Cielo Drive, la strada privata dove vive Dalton, da qualche giorno Roman Polanski e la sua nuova compagna Sharon Tate (Margot Robbie) hanno preso in affitto una villa, adiacente all'abitazione dell'attore.

   

“È una lettera d'amore a tutti gli outsider dell'industria”, ha detto DiCaprio a proposito del film, che ieri è passato in concorso esattamente 25 anni dopo Pulp Fiction, che vinse la Palma d'Oro. “L'idea nasce per il costante interesse intorno alla Manson Family e a quegli efferati omicidi. Credo sia l'impossibilità di capire realmente perché quei ragazzi e quelle ragazze abbiano deciso di assoggettarsi così a quella figura a causare questo fascino”, ha spiegato Tarantino. E Pitt ha aggiunto che “il tema centrale del film è la perdita dell'innocenza che da quel momento in poi ha caratterizzato un po' tutto quanto”.

  

Mariarosa Mancuso, che ha visto in anteprima il film, ha scritto ieri sul Foglio: “C’era una volta… a Hollywood è stato preceduto al Festival di Cannes da una missiva del regista: 'Non svelate la trama, non guastate il piacere agli altri spettatori'. Sarà una battaglia persa, ma ci atteniamo alle istruzioni. Si può dire però che è un Tarantino meno scatenato del solito”. Qui la sua recensione:

A Cannes un Tarantino meno scatenato del solito. Ma non possiamo raccontarvelo

Il regista ci chiede di non spoilerare la trama del suo ultimo film “C’era una volta a Hollywood”. Ci atteniamo alle istruzioni, ma vi diciamo che se l’erano spassata di più i fortunati che 25 anni fa avevano visto “Pulp Fiction”

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi