cerca

Viva Risi, sorriso d'Italia

Uno spettacolare esame di coscienza collettivo senza grilli parlanti. Vita e opere del formidabile genio che con il cinema mise il paese sul lettino. Scorribande a quattro mani sulle strade del “Sorpasso”

23 Luglio 2018 alle 11:27

Viva Risi, sorriso d'Italia

Foto LaPresse

Siamo qui, il solito lombardo e il solito romano, che sfrecciamo in macchina dai Parioli all’Aurelia e ci lasciamo alle spalle la nostra amata Fiumicino per andare verso Civitavecchia e Grosseto e Castiglion della Pescaia, e poi e ancora su, fino a Calafuria, “a mangiare una zuppa di pesce da impazzire”. Perché Dino Risi ci ha lasciato un’estate di dieci anni fa e non c’è altro modo di ricordarlo, non c’è altro modo di raccontare l’intelligenza, la leggerezza, l’incontenibile mobilità...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi