cerca

Chi comanda alla Cei?

Il Papa appoggia la linea Spadaro sul Sinodo per l’Italia, che per i vertici dei vescovi non era “all’ordine del giorno”

Matteo Matzuzzi

Email:

matzuzzi@ilfoglio.it

21 Maggio 2019 alle 19:49

Chi comanda alla Cei?

Gualtiero Bassetti e Papa Francesco (LaPresse)

Roma. Il cardinale Gualtiero Bassetti, aprendo i lavori dei vescovi italiani riuniti a Roma per la consueta assemblea generale di maggio, ha parlato del “futuro dell’Unione europea” e non poteva esimersi dal deplorare lo sventolio di rosari in piazza e i fischi al Papa da parte di chi punta a fare della croce un vessillo da esibire alle urne per smontare l’Unione. “È vero che oggi l’Europa è sentita come distante e autoreferenziale, fino al punto da far parlare di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Matteo Matzuzzi

Matteo Matzuzzi

E' nato a Udine nel 1986. Si è laureato per convinzione in diplomazia e per combinazione si è trovato a fare il giornalista. Ha sperimentato la follia di fare l'arbitro di calcio, prendendosi pioggia e insulti a ogni weekend. Milanista critico e ormai poco sentimentale, ama leggere Roth (Joseph, non Philip) e McCarthy (Cormac). Ha la comune passione per le serie tv americane che valuta con riconosciuto spirito polemico. Al Foglio si occupa di libri, chiesa, religioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • dongivu

    29 Maggio 2019 - 20:08

    Siamo ancora in pieno clericalismo; è evidente che tutta la struttura amministrativa della chiesa dovrà essere gestita dai laici, viri et mulieres probati. E invece curiosamente si parla di ordinazione sacerdotale per i viri probati. Se le strutture non sono a servizio della pastorale diventano un onere insostenibile, fuori controllo. L'evangelizzazione, il servizio pastorale non sono una esclusiva dei preti.

    Report

    Rispondi

  • dongivu

    29 Maggio 2019 - 09:09

    La gran parte dei vescovi italiani sono ancora imbevuti di mentalità autoritaria, autoreferenziale e non di servizio, per cui non conoscono neppure l'abc della sinodalità nelle loro diocesi, figurarsi in Italia.

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    22 Maggio 2019 - 08:08

    Non si può negare che dentro alla Chiesa ci sia un po’ di confusione, osservo’ a suo tempo’ il compianto cardinale Cafarra sul Foglio, se male non ricordo. Direi che la confusione da allora sia aumentata. Una Chiesa “libera e aperta alle sfide del presente” mi pare un ossimoro. Mi pareva d’aver inteso che la parola di Cristo riportata nei Vangeli avesse per dimensione l’eterno, ovvero passato, presente e futuro. Per non dire dell’aldila’.

    Report

    Rispondi

    • Carletto48

      22 Maggio 2019 - 10:10

      Ogni tanto è bene ricordarlo a chi di dovere.

      Report

      Rispondi

Servizi