Il governo Conte e l'attualità di Pirandello

Il premier incaricato, Savona ministro dell'Economia e il Vitangelo Moscarda di “Uno, nessuno e centomila”

25 Maggio 2018 alle 06:00

Il governo Conte e l'attualità di Pirandello

Luigi Pirandello (foto LaPresse)

Impareggiabile Luigi Pirandello. E attualissimo: “Ma il guaio è che voi, caro mio, non saprete mai come si traduca in me quello che voi mi dite. Non avete parlato turco, no. Abbiamo usato, io e voi, la stessa lingua, le stesse parole. Ma che colpa abbiamo, io e voi, se le parole, per sé, sono vuote? Vuote, caro mio. E voi le riempite del senso vostro, nel dirmele; e io, nell’accoglierle, inevitabilmente, le riempio del senso mio. Abbiamo creduto d’intenderci; non ci siamo intesi affatto”, spiegava all’interlocutore il Vitangelo Moscarda di “Uno, nessuno e centomila”. Che figurarsi se non andrebbe liscia, mettendola così. Ma, ecco il dubbio: saprà il presidente incaricato Conte, nella sua sacra quanto indiscussa autonomia, avvisare Mattarella che se lui fa il Moscarda, diciamo, su Savona ministro, il De Gasperi junior chiama al volo Davigo, mentre il longobardo col cappuccio se lo sbrana tout-court?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • oliolà

    25 Maggio 2018 - 20:08

    Uno gli toglie la benda, tanto era stata tolta anche ai quattro mori, l'altro gli mette il cappuccio. Qui dicono. "America o Russia est bùida sa lùssia".

    Report

    Rispondi

  • romamor

    25 Maggio 2018 - 11:11

    Geniale;come sempre.

    Report

    Rispondi

  • travis_bickle

    25 Maggio 2018 - 11:11

    O delle ricadute negative del costante innalzamento dell'eta' pensionabile.

    Report

    Rispondi

Servizi