cerca

Presepe tutto l'anno

Il simbolismo essenziale di Wiligelmo che ha scolpito nel marmo il Bambino, l’asino e il bue sul portale dell’abbazia di Nonantola

15 Gennaio 2019 alle 06:07

Presepe tutto l'anno

Foto di Sailko via Wikimedia

Dopo la festa del Battesimo di Gesù anche un accanito presepista come me deve, il 14 gennaio di ogni anno, prendere atto che il tempo di Natale è del tutto finito, e riporre il presepio domestico. Ma grazie a Dio e ai committenti medievali, più ispirati dei committenti contemporanei, esistono presepi fissi. Come il presepe scolpito nel marmo, quasi mille anni fa, da Wiligelmo o da un suo seguace, sullo stipite destro del portale dell’abbazia di Nonantola. Sono andato a vederlo prima di godermi il carrello dei bolliti della vicinissima (di là dalla strada) Nunziadeina e ho ammirato una scena di soli tre elementi: il Bambino, rigidamente fasciato, l’asino e il bue. Biblia pauperum, simbolismo essenziale. Prego che questa immagine mi accompagni fino all’Immacolata, il giorno in cui si ritirano fuori i presepi domestici, e di ricordare, alla non infrequente domanda sul motivo della mia fede cristiana, di rispondere così: commetto sempre tanti errori ma davvero non posso essere più somaro di un somaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • vittoriocolellaalbino

    15 Gennaio 2019 - 16:04

    Caro Camillo, anche io, accanito presepista, ho riposto i presepi (plurale: sia perchè ho fatto il presepe anche nella casa di campagna sia perchè a Roma ne ho ben 3 ! ) domenica scorsa; in compenso da anni, al fine di "godermelo" maggiormente, ho preso l'abitudine di farlo la prima Domenica di Avvento e non all'Immacolata. Non credo che tale anticipo possa farmi passare per modernista! Cordiali Saluti

    Report

    Rispondi

Servizi