cerca

Salvini nella trappola della grotta

Non ha saputo cambiare spartito. Non ha imparato dai suoi errori. Non fa più notizia. E a un anno dalla tranvata estiva è ancora ostaggio degli estremisti che ha coltivato in seno. La piazza di Salvini e la differenza tra spallate e lussazioni

3 Luglio 2020 alle 06:15

Salvini nella trappola della grotta

(foto LaPresse)

Altra spiaggia, stesso mare. La manifestazione contro il governo convocata sabato prossimo a Roma dal centrodestra arriva a circa un anno di distanza dalla formidabile estate del Papeete, durante la quale, come molti ricorderanno, il leader del centrodestra, Matteo Salvini, si convinse che fosse opportuno lanciare una campagna per guadagnare i pieni poteri dettando in mutande da una spiaggia l’agenda della politica. Un anno dopo la formidabile estate in cui Salvini fece i conti con i tragici effetti della sua...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Claudio Cerasa

Claudio Cerasa

Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • kriszt49

    03 Luglio 2020 - 19:17

    Io credo, e personalmente spero che non ci siano elezioni anticipate che con molta probabilità, sondaggi in mano, il centrodestra al momento potrebbe vincerle. Mi sembra improbabile però che proprio durante il semestre della presidenza tedesca al Consiglio dell'Ue possa cadere il Governo Conte. Il Presidente Mattarella scioglierebbe le Camere? Penso, che non vedremo Salvini o Meloni premier al tavolo con Angela Merkel. Verrebbe sconvolta l’intera UE, con lo spread alle stelle e messe in pericolo le trattative sul MES e il Recovery Fund. Non è roba da poco nel momento in cui il Paese ha urgente bisogno di quei soldi. Il guaio è che Conte i problemi li ha nella sua maggioranza. Le divisioni tra M5S e PD lo costringono a temporeggiare, a rimandare e sarà l’immobilismo che alla fine condurrà a una crisi di governo. kriszt49

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    03 Luglio 2020 - 18:16

    Letto Travaglio? Tesi travagliesca. In sostanza: non si poteva correre il rischio che la prescrizione togliesse le pallottole dai fucili del aplotone di esecuzione. Non appare la massima espressione del più becero populismo? Il tribunale del popolo.

    Report

    Rispondi

  • Yogurt

    03 Luglio 2020 - 16:28

    Egregio,Lei si avvicina pericolosamente alla "giornalista-paziente" di Radio24 che "parla" ("sputazza") di Trump e ne fa la traduzione: non credo sia una apertura smart, lei si ripete e non "ci" porta nessun vantaggio: sia nel capire la disastrosa situazione italiana che. addirittura ipotizzando una incapace opposizione e quindi che buona parte dei mali derivi dalla dx anzichè dalle colpe di PD e Contessori (ieri non in self made man walking around Rome bensì in "a portrait of loser man walking in Rome"). Quanto a Berlusconi: spero non si azzardi a entrare in quella combriccola di PD, 5Stelle e "resti vari", pena la scomparsa di FI.

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    03 Luglio 2020 - 16:16

    Al direttore - Cosa sarà e farà Salvini lo decideranno gli elettori. Quando? Gli affannosi tentativi per coalizioni territoriali M5S-Pd evidenziano che il quando potrebbe essere vicino. Infatti l'incubo dei sondaggi, i sondaggi sono quello che sono, che assegnano al Cdx unito il 46, 47%, non demorde. Ma non c'è un Fini a portata di mano. Si sfruculia su Berlusconi. Non cadete nella trappola. Se FI avesse i sondaggi della Lega, l'antiberlusconismo, militante degli intellò, dei media, delle procure lo farebbe a pezzi e, i grillini risorgerebbero. L'unico che sembra averlo capito è Renzi. Già, il Nazareno.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi