cerca

Contro il virus Zaia ha successo, ma il suo modello non trova padrini

Attilio Fontana e il governatore del Veneto sono diventati per l’Italia l’articolazione di un unico personaggio: l’amministratore locale alle prese col virus. Ma mentre uno soccombe, l'altro sembra farcela

Salvatore Merlo

Email:

merlo@ilfoglio.it

7 Aprile 2020 alle 06:17

Contro il virus Zaia ha successo, ma il suo modello non trova padrini

Luca Zaia e Attilio Fontana (foto LaPresse)

Roma. L’uno è vittimista e rivendicativo, quindi si lamenta: “Ho ricevuto solo briciole da Roma”, dice. E aggiunge che “è una vergogna, non c’è arrivata se non una piccola parte di ciò che avevamo chiesto”. Dunque critica il governo che non ha imposto la zona rossa a Bergamo. E quando gli chiedono perché non l’ha fatto lui, risponde che mica poteva. Poi però in un impeto decisionista – a riprova del fatto che i presidenti di regione possono decidere misure...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Salvatore Merlo

Salvatore Merlo

Milano 1982, giornalista. Cresciuto a Catania, liceo classico “Galileo” a Firenze, tre lauree a Siena e una parentesi erasmiana a Nottingham. Un tirocinio in epoca universitaria al Corriere del Mezzogiorno (redazione di Bari), ho collaborato con Radiotre, Panorama e Raiuno. Lavoro al Foglio dal 2007. Ho scritto per Mondadori "Fummo giovani soltanto allora", la vita spericolata del giovane Indro Montanelli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Chichibio

    07 Aprile 2020 - 15:46

    Ma non avevate crocifisso Zaia per via dei cinesi che mangiano i topi?

    Report

    Rispondi

  • Carlo6

    07 Aprile 2020 - 12:02

    Questa è burocrazia. Non si dovrebbero bloccare iniziative di singole regioni finché ricercano o agiscono secondo logiche vissute sul territorio che è diverso alle diverse latitudini. La centralità uccide e lo vediamo. Pensare di riportare tutto al centro non aiuta anzi, la spinta deve avvenire calandosi nelle realtà locali che non vuol dire autonomie politiche ma solo autonomie volte ad una sana gestione regionale. Bene Zaia: lasciatelo lavorare.

    Report

    Rispondi

  • Medicaid

    07 Aprile 2020 - 09:03

    Se è per questo non si parla nemmeno della Campania. A quando un suo articolo al riguardo? Per fortuna che c''è la SKY news U. K.

    Report

    Rispondi

  • ayler

    07 Aprile 2020 - 08:38

    Allora avete mollato Fontana? Ecreato il mito Zaia, con Vito che non esiste. infinito sta succedendo più o meno quello che succede nel resto d'Italia. Il vero problema è la Lombardia, la gestione disastrosa da parte della destra che da 30 anni governa male la sanità in questa regione.

    Report

    Rispondi

Servizi