cerca

Quello che Salvini non riesce a dire sull'attacco di Hanau

Sia il segretario della Lega sia Giorgia Meloni esprimono solidarietà su Twitter al popolo tedesco. Ma ci sono sfumature differenti nei due messaggi

20 Febbraio 2020 alle 11:34

Quello che Salvini non riesce a dire sull'attacco di Hanau

Matteo Salvini e Giorgia Meloni (foto LaPresse)

L'attacco di Hanau, in Germania, dove sono morte oltre 10 persone per mano di un estremista di destra, ha portato alla reazione anche dei principali esponenti del centrodestra italiano, Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Su Twitter, entrambi i leader hanno espresso solidarietà per le vittime dell'attentato, seppure con alcune sfumature rilevanti. 

  

 

Mentre Salvini si è rivolto in modo generico al popolo tedesco nell'esprimere solidarietà per l'accaduto, Meloni ha invece aggiunto una condanna ferma contro il terrorismo, il razzismo e la xenofobia. Una denuncia che evidentemente è sfuggita al segretario della Lega. 

 

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giulib

    20 Febbraio 2020 - 19:52

    E' vero. Ma forse anni fa era più improbabile quando non avevano potere certi partiti di estrema destra che predicano l'odio, come giustamente osservato.

    Report

    Rispondi

  • Cacciapuoti

    20 Febbraio 2020 - 18:55

    Sofisticherie.

    Report

    Rispondi

  • Carletto48

    20 Febbraio 2020 - 15:15

    Nessuna meraviglia sull'accaduto; se ci sono centinaia di migliaia di fondamentalisti islamici pronti a fare dei massacri nella popolazione, è anche statisticamente normale che ci sia un estremista esaltato dell'estrema destra che la pensi ed operi diversamente. Con AFD che dirà che non è la vera destra.

    Report

    Rispondi

  • leless1960

    20 Febbraio 2020 - 14:15

    Una volta la Meloni sarebbe stata "una fascia", con tutto il corollario di luoghi comuni e di catene e di comportamenti che un'etichetta ti costringe a subire e ad adottare. Adesso forse si eccede al contrario, cercando ciascuno di pescare nei bacini elettorali degli altri. Ma mettiamo via i sospetti e prendiamoci il twitter della Meloni come un fatto positivo, di libertà di pensiero, di evoluzione sana, dal frontismo della gioventù a una destra rispettabile e civile.

    Report

    Rispondi

    • Giulib

      20 Febbraio 2020 - 19:48

      Bene. Ma non dimentichiamo il discorso di Mussolini a Bari del 6 settembre 1934.

      Report

      Rispondi

Servizi