cerca

Idee per evitare che la svolta del governo sia solo spendere di più

Contenimento del debito, salario minimo, Mezzogiorno. Paletti utili per capire se la maggioranza farà sul serio (e un’idea sull’Iva)

7 Settembre 2019 alle 06:11

Idee per evitare che la svolta del governo sia solo spendere di più

Il premier Giuseppe Conte (foto LaPresse)

Ora che le elezioni sono state evitate e il rischio di uno scontro con l’Europa sembra essere venuto meno, cosa dovrebbe fare il nuovo governo per sostenere la crescita? Le sfide sono così tante e così difficili che non si sa da dove cominciare. Per fare chiarezza, è bene partire dai due problemi atavici dell’economia italiana: il debito pubblico e il Mezzogiorno. Sono queste le due cause principali delle difficoltà economiche dell’Italia, ed è da qui che sono venute le...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Guido Tabellini

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    07 Settembre 2019 - 13:01

    Dal 1861 in poi, l'economia italiana non è mai stata in grado, globalmente, di assorbire e soddisfare la domanda di lavoro dei cittadini. La gestione del problema è stata assunta, periodo fascista compreso, dallo Stato centrale, creando un apparato pubblico, che libero da vincoli di bilancio, potesse calmierare la situazione. Ferrovie, Poste, Sanità, Istruzione , enti pubblici fantasiosi, Comuni e Province e poi Regioni, hanno garantito un'accettabile pace sociale. Con due pecche intrinseche: uno stato vegetativo permanente per la grande economia produttiva privata e la necessità di fare debiti. N’è generata una cultura del mercato del lavoro corporativa, rigida, ipergarantista per alcuni settori, sindacalizzata ideologicamente e chiusa nell'ambito nazionale. Squilibrata e impreparata ad affrontare l'economia globalizzata. Rimodellare questa impostazione culturale è difficilissimo, anche perché, di riffa o di raffa, imprese, politica, Pa, lavoratori, ne hanno tratto vantaggi. Idee?

    Report

    Rispondi

  • Giovanni

    07 Settembre 2019 - 12:12

    Intanto stanno venendo fuori i primi sondaggi sul favore degli italiani nei confronti del nuovo governo. Sondaggi parecchio sconfortanti se è vero che il 54% degli italiani sono contrari al governo giallorosso. Al nord va ancora peggio con percentuali che arrivano al 65%. Il governo dovrà veramente darsi da fare per correggere tale tendenza.

    Report

    Rispondi

Servizi