cerca

I disastri di chi trasforma la crisi in un disastro

Rep. e l’opposizione che si dimentica di festeggiare la fine del governo matto

10 Agosto 2019 alle 06:00

I disastri di chi trasforma la crisi in un disastro

The Champagne Bureau Annual Tasting (foto LaPresse)

Nessuno ha mai dubitato che il quotidiano Repubblica fosse un giornale di opposizione, che chiedesse un giorno sì e l’altro pure la caduta del governo gialloverde. Per questo fa una certa impressione leggere, nel giorno in cui questa crisi è scoppiata, su quello stesso quotidiano una serie di espressioni di preoccupazione per gli effetti e persino per le modalità della crisi. In prima pagina già si avverte una specie di minimizzazione, con la definizione della “crisi di agosto”, ma potrebbe...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Silvius

    10 Agosto 2019 - 21:09

    Repubblica sarebbe un quotidiano? Beh, certo, esce tutti i giorni, purtroppo. Accetto la definizione a patto che si convenga - almeno per quanto riguarda Repubblica - che un quotidiano non è necessariamente un giornale e che coloro che scrivono su simili quotidiani non sono necessariamente dei giornalisti.

    Report

    Rispondi

Servizi