Allacciati la cintura, Chiara!

Il sindaco di Torino, su Facebook, fa una lezione di educazione civica a chi prende le multe. Mentre è in auto senza cintura

6 Ottobre 2017 alle 09:12

Allacciati la cintura, Chiara!

"Sulla strada per Roma, voglio parlarvi in prima persona di cosa sta succedendo ai conti di Torino e rispondere alle vostre domande". Con questo post il sindaco di Torino, Chiara Appendino, ha pubblicato ieri una diretta video su Facebook. Il filmato è registrato mentre è seduta sul sedile posteriore dell'auto che la sta portando all'aeroporto. Impegnata a spiegare il piano di rientro della città di Torino e rispondendo alle domande che le arrivavano per chat, Appendino evidentemente dimentica di allacciare la cintura di sicurezza. Ironia della sorte, proprio mentre registra un filmato dedicato per buona parte al tema delle multe, in cui il sindaco spiega che è "una questione di educazione civica. Non smetterò mai di dire che quando qualcuno prende una multa è perché evidentemente ha fatto qualcosa che danneggia la collettività". "Noi le multe le facciamo", continua Appendino, "perché vogliamo ovviamente che si rispetti il prossimo all'interno della nostra comunità". Dopo che qualcuno le fa notare in chat che parlare di multe ed educazione civica senza indossare la cintura in auto è un bel paradosso, il sindaco si scusa: "Ha ragione chi scrive che la cintura è obbligatoria, chiedo scusa. La metto sempre, anche dietro e l'ho messa appena terminata la diretta".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi