cerca

Dai gilet gialli al franco CFA. Così il governo gialloverde va verso lo scontro con la Francia

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Frankfurter Allgemeine Zeitung, Die Zeit, Le Point, 20 Minutes, Figaro, Le Monde e altri 

22 Gennaio 2019 alle 09:18

Dai gilet gialli al franco CFA. Così il governo gialloverde va verso lo scontro con la Francia

Francia-Italia: ministro Esteri Loiseau convoca ambasciatore Castaldo

Berlino, 22 gen 08:29 - (Agenzia Nova) - Il ministero degli Affari Esteri francese ha convocato l'ambasciatore italiano. Il motivo: le dichiarazioni del vice primo ministro italiano Luigi Di Maio su una presunta responsabilità della Francia nella crisi dei rifugiati. Il ministro francese Nathalie Loiseau ha convocato l'ambasciatore italiano in Francia, Teresa Castaldo, a causa dei "commenti inaccettabili e infondati" del governo italiano, secondo quanto riferisce l’”Afp”. Di Maio aveva accusato la Francia di contribuire all'impoverimento dell'Africa e quindi alla fuga dei migranti da quel continente. Il governo populista di destra italiano è da tempo in cattivi rapporti con il capo dello stato francese Macron. 
 
Continua a leggere su Frankfurter Allgemeine ZeitungDie Zeit

   

Francia-Italia: Parigi convoca ambasciatore italiano dopo dichiarazioni del ministro Di Maio

Parigi, 22 gen 08:29 - (Agenzia Nova) - In seguito alle dichiarazioni del vicepremier e ministro dello Sviluppo, Luigi Di Maio, sulla politica migratoria francese, il ministero degli Esteri di Parigi ha convocato l’ambasciatore d’Italia, Teresa Castaldo. Lo riferisce la stampa francese, spiegando che si tratta dell’ennesima polemica tra l’Italia e la Francia. Di Maio ha accusato Parigi di “impoverire l’Africa” e di peggiorare la crisi dei migranti. “Se oggi la gente parte dall'Africa è perché alcuni paesi europei con in testa la Francia non hanno mai smesso di colonizzare decine di stati africani”, ha detto il leader del Movimento 5 Stelle, aggiungendo che “ci sono decine di stati africani in cui la Francia stampa una propria moneta, il franco delle colonie, e con quella moneta si finanzia il debito pubblico francese”. “Le Monde” sottolinea che le relazioni tra Francia e Italia sono “estremamente tese” da quando a Roma si è insediato il nuovo governo. Nei giorni scorsi Di Maio insieme al vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, hanno dato il loro sostegno alle proteste dei gilet gialli. 
 
Continua a leggere Le Point20 MinutesFigaroLe Monde

   

Italia: il governo attacca il Fmi per il taglio delle stime di crescita

Madrid, 22 gen 08:29 - (Agenzia Nova) - Il governo italiano ha aspramente criticato il Fondo monetario internazionale (Fmi) per aver ridotto la stima di crescita per il 2019 di quattro decimi, fino allo 0,6 per cento, e affermato che la Penisola è un fattore di rischio per l'economia globale. Lo riferisce il quotidiano spagnolo "La Vanguardia", spiegando che, dopo la pubblicazione dell'ultimo rapporto dell'istituto diretto da Christine Lagarde, il vice presidente del Consiglio e leader del Movimento 5 stelle, Luigi Di Maio, ha ricordato che, secondo il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, nell'ambito della crisi greca, è stata data "troppa importanza" al Fmi. Di Maio ha poi affermato che il governo sta "creando un nuovo stato sociale" e non "farà un passo indietro di fronte a chi definisce l'Italia come una delle cause della recessione economica". "Non possiamo accettarlo, se pensano che con alcuni dati possono scoraggiarci, hanno torto: non faremo un passo indietro", ha insistito. Dello stesso avviso anche l'altro vicepremier, il leader della Lega Matteo Salvini, sottolineando la "storia di ricette economiche piene di previsioni errate, pochi successi e molti insuccessi" del Fondo. 
 
Continua a leggere su La Vanguardia

     

Al via il XVIII Congresso Cgil per l'elezione del nuovo segretario generale

Madrid, 22 gen 08:29 - (Agenzia Nova) - La Cgil celebra oggi, 22 gennaio, il XVIII Congresso nazionale per eleggere il successore della segretaria uscente, Susanna Camusso, rimasta in carica nove anni. Lo riferisce il quotidiano spagnolo "La Vanguardia", precisando che i lavori, che continueranno fino al 25, si terranno a Bari. In lizza ci sono due pretendenti: Vincenzo Colla e il favorito dalla Camusso, Maurizio Landini. Colla (Alseno di Piacenza, 1962) ha iniziato la sua militanza sindacale nel 1980 come delegato in una società siderurgica e cinque anni dopo è entrato nella segreteria della Federazione dei metalmeccanici (Fiom) della Cgil. Landini (Castelnovo ne 'Monti, 1961) ha iniziato a lavorare a 15 anni come saldatore nel settore dell'acciaio e la ha guidato la Fiom dal 2010 al 2017, quando è entrato a far parte della segreteria nazionale della Cgil. Al Congresso parteciperanno 868 delegati, tra cui 412 donne e un centinaio di ospiti provenienti da quaranta paesi, come il Segretario dell'Internazionale del sindacato spagnolo Ugt, Jesús Gallego García. 


Continua a leggere su La Vanguardia

    

Cremona fa voto di silenzio per registrare il suono di antichi violini

Londra, 22 gen 08:29 - (Agenzia Nova) - La città italiana rinomata per i migliori violini del mondo ha fatto un voto collettivo di silenzio per poter tramandare ai posteri la registrazione dei melodiosi suoni di questi strumenti musicali: succede a Cremona, da secoli considerata la patria della fabbricazione dei violini tra i quali quelli realizzati da Antonio Stradivari, il maestro mondiale di questa arte; a questa iniziativa il quotidiano britannico "The Telegraph" in edicola oggi martedì 22 gennaio dedica un reportage del suo corrispondente da Roma, Nick Squires. Il Comune lombardo ha deciso di chiudere al traffico una piazza cittadina e le strade circostanti ed ha chiesto ai suoi cittadini che attraversano quella zona di fare il minor rumore possibile per alcuni giorni, per non disturbare in alcun modo la registrazione digitale del suono di quattro violini effettuata nell'auditorium del locale Museo del Violino. I quattro strumenti utilizzati sono così preziosi da avere ciascuno un nome proprio: si chiama "Stauffer" la viola costruita nel 1615 dall'artigiano Girolamo Amati, "Principe Doria" il violino realizzato nel 1734 dal maestro Giuseppe Guarneri del Gesù e "Vesuvio" un altro violino costruito da Stradivari nel 1727. Altrettanti musicisti ne trarranno decine di migliaia di note che saranno registrate da 32 sensibilissimi microfoni controllati da una squadra di tecnici specializzati: il rombo del motore di un camion, l'abbaiare di un cane o il ticchettio di tacchi da donne potrebbero compromettere il progetto e persino le lampadine della sala di registrazione sono state svitate per fermare il sottilissimo ronzio che normalmente producono. Questo "voto del silenzio" andrà avanti fino al 9 febbraio prossimo e "finora non c'è stata nessuna lamentala da parte dei cittadini di Cremona, che sembrano aver accolto con entusiasmo il progetto", ha detto al "Telegraph" il sindaco Gianluca Galimberti.
 
Continua a leggere su The TelegraphFinancial Times

    

I compratori stranieri fanno il "terzo grado" al comune di Sambuca

Londra, 22 gen 08:29 - (Agenzia Nova) - Migliaia di persone da tutto il mondo hanno inondato di richieste di informazioni il Comune di Sambuca, che ha messo in vendita case al prezzo simbolico di 1 euro per contrastare lo spopolamento: lo riporta il quotidiano britannico "The Times", che oggi martedì 22 gennaio pubblica un reportage in cui il suo corrispondente da Roma Tom Kingston torna sull'iniziativa del il paesino siciliano situato in cima ad una collina da cui nel giornate di cielo terso si gode un panorama mozzafiato dal Monte Etna all'isola mediterranea di Lampedusa. Per decenni i giovani hanno lasciato Sambuca e la sua popolazione è precipitata dai 9 mila abitanti dei primi del Novecento ai meno di 6 mila di oggi: un crollo demografico a cui appunto il vice sindaco Giuseppe Cacioppo spera di iniziare a porre rimedio con l'offerta di 17 case di proprietà comunale da vendere a chi si impegni a restaurarle. "Abbiamo tre persone che rispondono al telefono ed abbiano ricevuto chiamate di possibili acquirenti da Mew York, dal Regno Unito, da Dubai, dalla Spagna, dalla Russia e persino dalla Nuova Zelanda", racconta il vice sindaco all'inviato del "Times": "Tutti saranno i benvenuti". © Agenzia Nova - Riproduzione riservata
 
Continua a leggere su The Times

  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi