cerca

La Germania guarda all'Italia e parla di "panico finanziario"

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Spiegel, Guardian, Times, Sueddeutsche Zeitung, Handelsblatt

23 Maggio 2018 alle 09:16

La Germania guarda all'Italia e parla di "panico finanziario"

Luigi Di Maio (foto LaPresse)

Il "candidato etico" Giuseppe Conte accusato di mentire sul suo curriculum accademico

 

Londra, 23 mag - (Agenzia Nova) - Il professore di diritto attualmente considerato come il prossimo primo ministro dell'Italia è rimasto coinvolto in una controversia sul suo curriculum ed è accusato di aver esagerato il suo percorso accademico: il 53enne Giuseppe Conte è stato presentato dal partito populista Movimento 5 stelle come un "candidato etico" alla guida della coalizione di governo con il partito amnti-immigrazione della Lega che è sul punto di nascere; se il presidente italiano Sergio Mattarella ne accettasse l'indicazione, nonostante la sua totale mancanza di esperienza politica, il professore potrebbe prendere le sue funzioni già questa settimana. 

Continua a leggere l'articolo del Times

 


 

Polemica alla City di Londra per la conferenza di un senatore della Lega

 

Londra, 23 mag - (Agenzia Nova) - Sta suscitando un'animata polemica a Londra l'evento organizzato l'altroieri lunedì 21 maggio per ascoltare un esponente del partito italiano euroscettico della Lega: il pranzo di lavoro ospitato nella storica sala della Guildhall era stato presentato come un'occasione per stabilire dei legami post-Brexit con il nascente governo populista in Italia, ma l'evento è stato accusato da alcuni consiglieri di sinistra della Corporazione della City di Londra per aver "steso il tappeto rosso" all'estrema destra italiana ed aver minato la posizione politica fin qui espressa dalla piazza finanziaria della capitale britannica a favore del mantenimento di stretti legami con l'Unione europea. Della vicenda dà conto il quotidiano "The Guardian", anche sulla scorta di un resoconto del pranzo di lavoro pubblicato dal quotidiano italiano "Il Sole 24 Ore" di proprietà della Confindustria: il giornale laborista britannico descrive il politico italiano ospitato alla City, il senatore Armando Siri, come il principale ispiratore delle politiche della Lega più radicali e sostiene che la sua presenza a Londra è stata motivata dall'intenzione di quel partito di rassicurare i mercati finanziari internazionali in vista della nascita di un governo populista in Italia in coalizione con il partito populista Movimento 5 stelle. All'evento, riporta il "Guardian", hanno partecipato numerosi manager di fondi di investimento, rappresentanti di istituzioni finanziarie e figure politiche come Nigel Farage, l'ex leader del Partito per l'indipendenza del Regno Unito (Ukip) che ha promosso nel 2016 il referendum sulla Brexit; era presente anche Elizabeth Green, una ex manager di marketing e pubbliche relazioni che corre per la carica di sceriffo alle imminenti elezioni della City di Londra. 

Continua a leggere l'articolo del Guardian

 


 

Il presidente italiano Mattarella rallenta la coalizione populista

 

Berlino, 23 mag - (Agenzia Nova) - Il leader del Movimento 5 stelle, Luigi Di Maio, ha annunciato il nome del candidato premier delle formazioni populiste, Giuseppe Conte, subito dopo il suo incontro con il presidente Sergio Mattarella, lunedì notte, in una conferenza stampa improvvisata nella piazza di fronte al Palazzo del Quirinale a Roma. Il Quirinale, però, ha impresso un brusco rallentamento alla formazione del nuovo governo. Ieri Mattarella ha ricevuto il presidente della Camera dei deputati e quello del Senato, e nel pomeriggio si è recato per un appuntamento fuori Roma. Mattarella ha espresso riserve sulla figura del candidato premier di M5s e Lega, e l'incarico non dovrebbe arrivare prima di giovedì. Le perplessità del presidente sono principalmente due: le finanze pubbliche e il fatto che il nuovo premier possa essere solo un “portavoce” dei due leader di partito. Il presidente della Repubblica è anche preoccupato dei segnali provenienti dai mercati.

Continua a leggere l'articolo di Handelsblatt

 


 

Giuseppe Conte, un profilo

 

Berlino, 23 mag - (Agenzia Nova) - Fino a pochi giorni fa Giuseppe Conte era ancora un “Signor Nessuno”. D’improvviso potrebbe diventare il primo ministro italiano, scrive la "Sueddeutsche Zeitung", che traccia un profilo del giurista italiano scelto da Movimento 5 Stelle e Lega per guidare il prossimo esecutivo. Il quotidiano riporta anche i dubbi sul curriculum accademico di Conte sollevati dal "New York Times".

Continua a leggere l'articolo del Sueddeutsche Zeitung

 


 

Gli economisti tedeschi preoccupati dagli sviluppi politici in Italia

 

Amburgo, 23 mag - (Agenzia Nova) - Il capo dell’Istituto tedesco per la ricerca economica Diw, Marcel Fratzscher ha avvertito che il cambiamento politico in Italia potrebbe avere un impatto enorme sulla stabilità economico-finanziaria dell'Europa. “Il nuovo governo italiano deve impegnarsi urgentemente a perseguire sane politiche economiche e per l’Europa, altrimenti vedo un rischio crescente di panico finanziario”, ha dichiarato l’economista all’agenzia stampa tedesca “Dpa”. La situazione economica e finanziaria dell’Italia è “pericolosa”, ha aggiunto Fratzscher. Secondo l'economista, anche se l’economia italiana è in ripresa, la retorica populista dei partiti "populisti" ha turbato le società d’investimento e i mercati. La precaria situazione politica in Italia accresce l’incertezza sul futuro dell’Europa. “La Germania non sfuggirà alla situazione italiana e dovrebbe agire ora piuttosto che reagire a un nuovo squilibrio”. Anche la Camera di commercio e industria tedesca (Dihk) guarda con preoccupazione alla formazione del governo italiano. Il suo amministratore delegato, Achim Dercks, ha dichiarato all’agenzia tedesca che “un costoso edificio governativo” sta emergendo in Italia. "Nell’interesse della competitività internazionale dell’Italia", Dercks si augura che non tutti i progetti del prossimo governo vengano implementati. Per le aziende tedesche è importante avere un partner commerciale e di investimento competitivo in Europa, afferma l'ad. Nel 2017 il volume degli scambi bilaterali tra Germania e Italia è salito a oltre 120 miliardi di euro. Più di 2.200 aziende tedesche, con investimenti pari a 39 miliardi di euro, impiegano oltre 180.000 persone in Italia. 

Continua a leggere l'articolo dello Spiegel

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi