cerca

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale in edicola ci sono dodici pagine di inserto culturale

29 Maggio 2020 alle 18:37

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto del fine settimana

“San Giuseppe falegname”, Georges de La Tour (1642)

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. Ecco che cosa trovate in edicola (e potete scaricarlo anche qui dalle 23 di venerdì). 


 

Va’ all’inferno Lombardia. L’odio per la propria terra andrebbe lasciato ai Gadda e agli Arbasino, non alla cattiva digestione dei Saviano. La storia, il risentimento (di sinistra) per la ricchezza e l’industria, il grillismo e altro - di Maurizio Crippa

 

Nella mente di Kissinger. Come si è formato, chi lo ha influenzato, come prendeva le decisioni. Una nuova biografia intellettuale e filosofica - di Mattia Ferraresi

 

Il mondo a pezzi. “La vecchia globalizzazione è morta. L’occidente non lasci alla Cina la leadership”. Intervista a Nicolas Baverez, allievo di Raymond Aron - di Giulio Meotti

 

I ragazzi sono in giro. Non è stato solo il virus. La fame di vita è sempre la stessa, ma negli anni quella che chiamiamo movida si è trasformata in uno spazio aperto - di Simonetta Sciandivasci

 

Corpus Domini. La messa e la consacrazione al tempo del virus, tra guanti e pinze per la comunione. Una questione teologica - di Matteo Matzuzzi

 

Le macerie su cui ricostruiremo. Sommario dei guai rovesciati dal virus sul mondo. L’industria, il sistema bancario. Ma anche la vita reale, fatta di piccoli risparmiatori e piccoli consumatori, tra palestre, ristoranti, negozi e botteghe. Catalogo ragionato di tutte le cose che cambieranno, o forse no - di Stefano Cingolani

  

Vestivamo alla montanara. La famiglia, le vacanze, Sabaudia, Moravia. “Magari” non sono gli Elkann, dice Ginevra. O forse solo un po’ - di Michele Masneri

 

Il cuore di Mahler. Cardiopatico, anaffettivo e geniale. Le ultime parole del grande compositore sono una criptica metafora del destino - di Gabriele Bronzetti

 

Le leggi del lusso. Il diritto di poter fare quel che si vuole e le regole morali del vestirsi. Dal Medioevo a oggi, i delatori sono sempre gli stessi. Un nuovo libro - di Claudio Giunta

 

Nuovo Cinema Mancuso, speciale “Restando a casa”: una rassegna di film consigliati da Mariarosa Mancuso

Il bacio perugino. Le rivelazioni sul caso Palamara sono un fiume di veleno che travolge la credibilità della magistratura. Tutti si strappano le vesti, ma i finti innocenti tacciono. Ecco che cosa si nasconde dietro al loro silenzio - di Giuseppe Sottile

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi