cerca

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale

27 Settembre 2019 alle 19:26

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

(Herbert Barnard) John Everett, 1918 circa, National Maritime Museum di Londra

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. Ecco che cosa trovate in edicola (e potete scaricare qui dalle 23 di venerdì). 


 

Nel nome del padre verde. Nessun complotto. Dietro Greta Thunberg c’è la formidabile utopia svedese del millennio sostenibile. Parla Kajsa Norman: “E’ una ingegneria sociale che genera consenso e conformismo” - di Giulio Meotti

 

Nella testa di Gates. Un po’ sfigato e ossessionato dalla filantropia, il fondatore di Microsoft non ha mai finto di essere ciò che non era. E ora vuole salvare il mondo - di Michele Masneri

 

L’illusoria lotta agli evasori. Il fisco è una giungla impenetrabile nella quale si nascondono i contribuenti. Abolire il contante non servirà - di Stefano Cingolani

  

Ministro e santone. Come Lorenzo Fioramonti, neotitolare dell’Istruzione a Cinque stelle, vuol far sposare la scuola, l’ambiente e Vandana Shiva - di Marianna Rizzini

 

La riscossa dei parlamenti. Così Italia, Gran Bretagna e America scoprono la potenza dell’Aula. Elegia dell’unico vero vaccino ai populismi - di Francesco Cundari

 

Internet degeneration. Quest’uomo sa come fermarla. Jaron Lanier è un guru tecnologico. E’ stato il primo a spiegarci le derive della rete. Ora dice che bisogna ripensare la nostra vita online, rinunciando al tutto gratis e valorizzando l’unica merce che conta: i nostri dati - di Eugenio Cau

 

Don Masino e i suoi fratelli. Al cinema e in tv l’epopea del criminale Buscetta. E i pentiti che sono venuti dopo? Furbastri a carico dello Stato - di Riccardo Lo Verso

 

Va di moda l’orgasmo. Un’elettricità creativa sta consegnando nuovi impulsi all’arte e al fashion. La potenza del climax sulle passerelle di Milano - di Fabiana Giacomotti

 

Viva la merendina. Non c’è niente di più sano, light e italiano. Breve storia di un prodotto che ha rivoluzionato, e in positivo, i nostri consumi - di Maurizio Stefanini

 

Nuovo Cinema Mancuso. Una pagina di Mariarosa Mancuso con le recensioni delle ultime uscite nelle sale.

 

Dalla Russia con due anime. Natalia Goncharova, regina delle avanguardie novecentesche tra Mosca e Parigi, libera e scandalosa ma legatissima alla tradizione della sua patria. In cui non tornerà più. Una mostra - di Maurizio Crippa

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi