Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale

6 Aprile 2018 alle 20:45

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Vasily Kandinsky, "Strada con donne" (1908)

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. Ecco che cosa trovate in edicola (e potete scaricare qui dalle 11 di venerdì)

 


 

- Sguardi proibiti a New York - Nella città delle solitudini una legge anti prostituzione potrebbe oscurare il sito delle “missed connections” E’ lì che si cerca di ritrovare la persona incontrata con gli occhi e perduta nel giro di pochi, indelebili attimi - di Mattia Ferraresi

 

- L'ultima frontiera - La giovane chiesa di Taiwan guarda la Cina al di là del mare Qui si è realizzato il mix tra oriente e occidente. Nel bene e nel male - di Matteo Matzuzzi

 

- L'uomo giusto - Giovanni Maria Flick, il nome ricorrente per l’eventuale terza via (con Di Maio e Salvini non protagonisti) - di Marianna Rizzini

 

A tutta ’ndrangheta - Vuoi vedere che ha scalzato la mafia? I magistrati guardano sempre più alla Calabria, nonostante i pentiti smemorati e le indagini nebulose - di Riccardo Lo Verso

 

- Se questo è un padre - Ha perso il figlio e i nipoti nella strage degli ebrei di Tolosa. “Sarò l’ultimo Sandler di Francia” - di Giulio Meotti

 

- Sentirsi saltimbanchi e scrivere la “cavalleria rusticana” - Fine Ottocento, il giovane Pietro Mascagni, compositore
di belle speranze, è costretto a una vita raminga, finché si ferma nella piccola Cerignola. E’ qui che dà voce e musica a Santuzza e Turiddu. E diventa una celebrità - di Marina Valensise

 

- Lega e fornelli - Vita, opere e ricette di Elisa Isoardi, candidata alla guida della “Prova del cuoco” e riservata compagna di Matteo Salvini, leader del Carroccio - di Michele Masneri

 

- L’età dell’impazienza - Irascibili e gelosi. L’accelerazione impressa dalla virtualità alla percezione del tempo ci ha cambiati per sempre - di Fabiana Giacomotti

 

- A riveder le stelle - Il più enigmatico e visionario dei film di Kubrick ha cinquant’anni “2001: Odissea nello spazio”, dal flop al capolavoro (complice il ’68) - di Roberto Raja

 

- "Nuovo Cinema Mancuso", una pagina con le recensioni Mariarosa Mancuso sulle ultime uscite nelle sale.

 

- La misura eroica di Andrea - Si sentiva sola, non mangiava più. Ha attraversato la lingua e lo spirito dell’antica Grecia (e ne ha fatto un bestseller) per costruire la sua allegria. Incontro con Andrea Marcolongo, che ora vive a Sarajevo - di Annalena Benini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi