Intervista a Calderoli, il "giustizialista pentito" che però inneggia all'ergastolo

Ermes Antonucci

Il senatore leghista fa mea culpa e si dichiara "garantista convinto". Nel frattempo, però, invoca "gli ergastoli, quelli veri, senza eccezioni" per i casi di femminicidio. Intervistato dal Foglio, il vicepresidente del Senato conferma la sua strana concezione di garantismo

Di più su questi argomenti: