cerca

Europa ma non solo. Merkel e il miracolo della Germania diventata buona

Ha domato i populismi imponendo la solidarietà in Europa. Per la prima volta da molto tempo, in Italia ma non solo, l’egemonia tedesca nell'Unione europea non è un processo che viene osservato con preoccupazione

28 Maggio 2020 alle 06:06

Europa ma non solo. Merkel e il miracolo della Germania diventata buona

foto LaPresse

Ha messo in un angolo gli istinti antieuropeisti della sua nazione, combattendo per avere il Recovery fund e riuscendo a dimostrare che l’interesse dell’Europa coincide con l’interesse del proprio paese. Ha affrontato l’emergenza sanitaria come pochi altri leader al mondo, riuscendo a non mettere in contrapposizione la tutela della salute dei cittadini con la tutela del benessere del proprio paese. Ha offerto formidabili lezioni sul modo in cui una destra moderna può prosperare senza essere sottomessa al populismo, riuscendo a...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Claudio Cerasa

Claudio Cerasa

Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Carlo6

    28 Maggio 2020 - 19:14

    Grande Europa, chissà se le premesse torneranno ad esserci. Se questo progetto passa addio populisti e piazzaroli. Sarà un passo in più verso il progetto iniziale. Gli olandesi saranno pure pignoli ma anche noi dovremo dare modo a loro di vedere che un cambiamento ci sarà e bene fanno a vedere come useremo, una volta stabilito il percorso, i miliardi elargiti. Siamo noi che dobbiamo cambiare e poi, solo poi, vedere l’Europa che cosa ci sanzionerà. Che questo piano vada in porto, altrimenti per noi la vedo dura e chissà se questo massiccio intervento non nasca dalla consapevolezza loro, della Merkel, di sapere prima che intuire poi, che in quanto a cassa siamo messi male, molto male e con la cassa vuota l’imprevedibilità la farebba da padrone cioè da sfascio. Grande Merkel ed anche Macron in itinere.

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    28 Maggio 2020 - 17:54

    Egemonia econonica s'accompagna ad egemonia politica. Ut demonstrandum est. Nessun paese europeo è stato infettato dal virus grillino. Amen.

    Report

    Rispondi

  • Giovanni Attinà

    28 Maggio 2020 - 15:25

    E' diventata veramente buona la Germania con la pandemia Covid-19? La risposta nelle prossime settimane, quando ci sarà l'erogazione dei fondi da parte dell'Ue del Recovery Fund. Infatti non mancano le resistenza di Olanda e compagni. Il compito della Merkel è di richiamare queste nazioni egoiste, sull'esigenza della solidarietà.

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    28 Maggio 2020 - 14:55

    Cerasa che pur è un ottimo teorico della politica non ha capito che Merkel è il solito bullo tedesco come i suoi predecessori da Bismark a Hitler.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi