cerca

La Russia ha piazzato uno dei suoi avvelenatori (non è una metafora) al WTO di Ginevra

Nuove rivelazioni sulla squadra di sicari che destabilizza l’Europa per conto di Putin

28 Febbraio 2020 alle 06:16

La Russia ha piazzato uno dei suoi avvelenatori (non è una metafora) al WTO di Ginevra

Egor Gordienko in una comparazione fotografica elaborata da Bellingcat (www.bellingcat.com)

Il sito investigativo Bellingcat ha identificato una spia dell’intelligence militare russa (Gru) che il governo di Mosca aveva accreditato come diplomatico a Ginevra, in Svizzera, nella Organizzazione mondiale per il commercio. L’agente russo si chiama Egor Gordienko e fa parte dell’Unità 29155, che è un reparto creato nel 2009 per compiere operazioni clandestine in Europa e uccidere soggetti considerati ostili dal governo russo. Nel 2015 quell’agente poi diventato “diplomatico” fu mandato con la finta identità di “Georgy Gorshkov” e assieme...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Daniele Raineri

Daniele Raineri

Di Genova. Nella redazione del Foglio mi occupo soprattutto delle notizie dall'estero. Sono stato corrispondente dal Cairo e da New York. Ho lavorato in Iraq, Siria e altri paesi. Ho studiato arabo in Yemen. Sono stato giornalista embedded con i soldati americani, con l'esercito iracheno, con i paracadutisti italiani e con i ribelli siriani durante la rivoluzione.

Segui la pagina Facebook

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi