cerca

Un Nobel sacrosanto

Abiy Ahmed Ali ha dato all’Etiopia una speranza. Non c’entra soltanto l’Eritrea. Un sogno democratico

11 Ottobre 2019 alle 20:42

Un Nobel sacrosanto

Abiy Ahmed Ali (foto Wikimedia Commons)

Roma. Se Abiy Ahmed Ali abbia cambiato per sempre l’Etiopia, e quindi il Corno d’Africa, e quindi il continente africano, è forse ancora presto per dirlo. Di sicuro il premio Nobel per la Pace che gli è stato assegnato ieri dall’Accademia di Svezia è un premio alla speranza. Ma una speranza concreta, offerta da chi ha affrontato problemi che nessuno finora era riuscito a risolvere, azzardando delle soluzioni. Abiy Ahmed Ali ha iniziato un percorso di speranza, ha scritto nelle...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giulia Pompili

Giulia Pompili

Giulia Pompili è nata il 4 luglio. E' giornalista del Foglio dove scrive soprattutto di Asia – nel 2012 ha vinto il premio giornalistico "Umberto Agnelli" della Fondazione Italia Giappone. Recita a memoria i test missilistici di Kim Jong-un, ma pure le canzoni degli Afterhours. E' terzo dan di kendo.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi