cerca

I nuovi dannati della croce

Sono i cristiani dell’Africa subsahariana. La faglia dove cristianesimo e islam si incontrano e scontrano

Giulio Meotti

Email:

meotti@ilfoglio.it

1 Luglio 2019 alle 10:45

Inuovi dannati della croce

Un gruppo di agricoltori del gruppo etnico adara partecipa al servizio domenicale presso la chiesa nella città di Kajuru, nello stato di Kaduna, in Nigeria (2019, foto di Luis Tato/Afp)

Una volta si chiamavano i “dannati della terra”, i colonizzati di Frantz Fanon, gli oppressi, i declassati, gli affamati, gli sfruttati della colonizzazione. I nuovi dannati della terra abitano nell’Africa subsahariana e sono i cristiani vittime della nuova forma di colonizzazione, l’odium fidei.   Ospiterà un terzo dei cristiani e dei musulmani di tutto il mondo. Una esplosione demografica all’origine dell’odium fidei Se la demografia è destino, il futuro del cristianesimo è là. Entro il 2060, più di quattro cristiani...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi