cerca

"Molti nel mondo penseranno che è un film di fantascienza". L'incontro tra Trump e Kim

"Alla prima data possibile" ulteriori negoziati tra Stati Uniti e Corea del nord. Nella dichiarazione congiunta firmata a Singapore, Trump si impegna a fornire "garanzie di sicurezza" a Pyongyang in cambio della completa denuclearizzazione della Penisola

12 Giugno 2018 alle 09:35

Loading the player...

Stati Uniti e Corea del nord si sono impegnate a tenere "alla prima data possibile" ulteriori negoziati, guidati dal segretario di stato americano Mike Pompeo e da un funzionario di alto livello di Pyongyang. L'impegno è scritto all'interno della dichiarazione congiunta sottoscritta dal presidente americano Donald Trump e dal leader nordcoreano Kim Jong-un nel summit a Sentosa, che il dittatore nordcoreano ha definito"un grande preludio per la pace". 

 

"Non è stato facile arrivare a questo punto. I vecchi pregiudizi e le vecchie pratiche sono stati degli ostacoli ma li abbiamo superati", ha affermato il leader di Pyongyang, che si è concesso perfino una battuta stringendo nuovamente la mano a Trump davanti alle telecamere: "Molti nel mondo penseranno che è un film di fantascienza". E forse si riferiva alle ultime parti di The Country I Saw, rilasciate nel 2012 dalla macchina di propaganda del regime (la parte 1 è uscita alla fine degli anni '80): nella pellicola, dopo un test nucleare nordcoreano, gli Stati Uniti non hanno altra scelta che mandare l'ex presidente Bill Clinton a incontrarsi direttamente con Kim Jong-il, il defunto padre dell'attuale leader.

   

Le conversazioni tra i due capi di stato sono continuate durante la colazione di lavoro. Poi la firma di un documento di 4 punti, prima della quale Trump ha mostrato a Kim "the beast", la macchina presidenziale e dopo la quale Kim e la sua delegazione sono rientrati al St.Regis, da dove ripartiranno nel pomeriggio di Singapore.

 

 

 

Trump, nella dichiarazione congiunta firmata con Kim si è impegnato a fornire "garanzie di sicurezza" alla Corea del nord. Ma il più importante di tutto il documento è il punto 3, nel quale Pyongyang si impegna a lavorare verso una completa denuclearizzazione della Penisola coreana.

Enrico Cicchetti

Nato nelle terre di Virgilio in un afoso settembre del 1987, cerca refrigerio in quelle di Enea. Al Foglio dal 2016. Su Twitter è @e_cicchetti

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi