cerca

Il blitz delle forze speciali a Bruxelles porta all'arresto di 21 persone. Ma Salah è ancora in fuga

Le forze speciali della polizia federale hanno effettuato 19 perquisizioni ma non "hanno trovato armi e esplosivi". Il terrorista a capo del commando omicida di Parigi sarebbe in fuga verso la Germania.

23 Novembre 2015 alle 09:24

Il blitz delle forze speciali a Bruxelles porta all'arresto di 21 persone. Ma Salah è ancora in fuga

Il blitz notturno delle forze speciali belghe a Bruxelles era iniziato nella serata di domenica verso le 19,30. E' durato oltre quattro ore e ha portato all'arresto di 16 persone sospettate di far parte di alcune cellule terroristiche pronte a colpire nel paese e in altri stati europei. Ma Abdeslam Salah non è tra questi, è ancora in fuga. E' questa infatti una delle poche certezze confermata dai pubblici ministeri Eric Wan Der Sypt e Toierry Werts, che hanno disposto l'azione della polizia federale. I due magistrati hanno deciso di non rivelare dettagli sull'operazione "per non danneggiare un'inchiesta ancora in corso".

 

Nel pomeriggio altre cinque persone sono state fermate tra la capitale belga e Liegi in un nuovo giro di perquisizioni della polizia. Sono quindi 21 in totale le persone fermate per essere interrogate.

 

Le operazioni sono avvenute al termine del secondo giorno di massima allerta terrorismo nella regione della capitale belga. Una decisione, presa sabato mattina, che ha portato alla chiusura di negozi, bar, ristoranti, centri commerciali e metropolitana per tutto il fine settimana. La polizia ha compiuto 19 perquisizioni, nei quartieri di Molenbeek, Anderlecht, Schaerbeek, Jette, Woluwe, St-Lambert e Foret, "senza però trovare armi o materiale esplosivo". Anche a Charleroi i poliziotti sono entrati in tre abitazioni di sospetti estremisti islamici.

 

A Molenbeek, il quartiere ad alta concentrazione di immigrati provenienti da nord Africa e medio oriente, un'auto ha cercato di forzare un posto di blocco della polizia, che ha aperto il fuoco contro la vettura. Il conducente, che inizialmente era riuscito a scappare, è stato fermato poche decine di minuti dopo e arrestato.

 

[**Video_box_2**]Sembrano essere confermate invece le indiscrezioni della stampa francese sulla fuga di Salah Abdeslam. L'uomo che era a capo del commando omicida che ha provocato oltre 130 morti a Parigi venerdì 13 novembre, sarebbe stato individuato a Liegi nella notte, ma sarebbe riuscito a scappare su di una macchina di grossa cilindrata verso la Germania.

 

Lo stato di massima allerta a Bruxelles continua anche per la giornata di oggi. Tutte le stazioni della metropolitana e dei tram sotterranei rimarranno chiuse, come anche asili, scuole, università, uffici pubblici e centri commerciali. Gli eventi pubblici sono stati sospesi. Le istituzioni europee, invece, rimarranno aperte, ma si terranno solamente le riunioni più importanti, come l'Eurogruppo e il Consiglio ue sull'Istruzione. (ultimo aggiornamento 16,20)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi