cerca

Un lockdown assurdo, pericoloso e non spiegato. Appello alla logica

L'assurda decisione di decretare lo stop all’intero sistema produttivo italiano. Legare le mani dietro la schiena a un paese azzoppato non è una strategia

24 Marzo 2020 alle 06:00

Un lockdown assurdo, pericoloso e non spiegato. Appello alla logica

Coronavirus, scatta il blocco totale: tutto chiuso tranne farmacie e alimentari (LaPresse)

Nel 1958, l’imprenditore e filantropo libertario americano Leonard Read scrisse un delizioso racconto, intitolato “I, Pencil”, nel quale una matita racconta il suo albero genealogico. La sua fabbricazione richiede la collaborazione inconsapevole di innumerevoli persone, dai boscaioli dell’Oregon alla segheria californiana dove i tronchi di cedro vengono lavorati, dai minatori dello Sri Lanka che estraggono la grafite per la mina fino ai raffinatori di olio per la laccatura esterna. Read aveva capito, settant’anni fa, un dettaglio dell’economia moderna che probabilmente...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Carlo Stagnaro

E’ nato nel 1977. E’ direttore Energia e ambiente dell’Istituto Bruno Leoni. Oltre che col Foglio, collabora con varie pubblicazioni italiane e straniere. Fa parte della redazione della rivista Energia e ha pubblicato articoli su testate specializzate quali Oil & Gas Journal ed Energy Tribune. Per l’IBL cura l’Indice delle liberalizzazioni; il suo ultimo libro è “Sicurezza energetica. Petrolio e gas tra mercato, ambiente e geopolitica”. E’ sposato con Silvana e ha un figlio, Andrea.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • branzanti

    24 Marzo 2020 - 14:22

    Sarebbe bastato ricercare una soluzione condivisa, che garantisse la sicurezza degli addetti e la continuità produttiva, non c'erano ostacoli insormontabili. Ma si sono scontrati le meschinità e le ottusità di due dei maggiori problemi del paese sulla strada di una economia razionale ed orientata alla crescita : confindustria e sindacati, arroccati nella difesa di anacronistiche e dannose rendite di posizione.

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    24 Marzo 2020 - 11:38

    Però non si può rimanere ciechi di fronte alla gara di attenzioni verso il motore dell'economia di mezza Italia, nonché baricentro del corpo elettorale. I riconoscimenti e la solidarietà espliciti da parte di Raggi prima, e poi, col ritardo fisiologico dell'apparatchik circospetto, di Provenzano (non un ministro a caso) al lavoro nero. Entrambi rappresentanti di parti che non folleggiano d'amore, diciamo, per l'impresa privata. S'ode a destra uno squillo di tromba; a sinistra risponde uno squillo: carissimi evasori, il reddito di cittadinanza ve l'abbiamo dato noi grillini! E nessuno di noi piddini ve lo tocca! Tranquilli, anche a questo giro non ci scorderemo di voi.

    Report

    Rispondi

  • Skybolt

    24 Marzo 2020 - 10:59

    La metafora della guerra tanto utilizzata, fino al definitivo "nemmeno in guerra", è pericolosa. In guerra (intendo guerra moderna, con strumenti ch colpiscono sul territorio quando il fronte è ancra lontano, magari fuori dai confini) il nemico cerca di farti chiudere tutto percè così collassi è ti arrendi. Per quello cerca di impedire di muoverti mandando aerei e droni a pattugliare le vie di comunicazioni e a mitragliare, colpisce gente all'aperto, bombarda le fabbriche per fermarle, distrugge le dighe per allagare i campi, sparge veleni sui raccolti, etc. Nel contrsto a wuesta epidemia siamo "noi" a chiudere tutto, volontariamente e con poco cercello anche quando teniamo aperto. Se questa è una guerra, stiamo collaborando alla sconfitta con tutte le forze.

    Report

    Rispondi

  • tamaramerisi@gmail.com

    tamaramerisi

    24 Marzo 2020 - 09:40

    Alla fine del lockdown le imprese ancora Italiane saranno investite da capitali cinesi, cioè dal Partito Comunista Cinese. Non servirà il 51% e formalmente il controllo non sarà perso. Ma sostanzialmente tutto cambierà. Un conto è il boom occidentale del piano Marshall, ben altro è il boom anti occidentale. L'unico che si troverà a suo agio sarà Davigo. E Travaglio CEO di Haiwai Italy.

    Report

    Rispondi

    • AlessandroT

      24 Marzo 2020 - 10:47

      @tamaramerisi Ma no che senz'altro le prossime elezioni le vince il Felpa Nutellato e ci pensa a lui a difendere la patria dai Cinesi. Vendendola a Putin, that is.

      Report

      Rispondi

      • Skybolt

        24 Marzo 2020 - 12:19

        Putin non ha i soldi, caro AlessandroT.... e comunque tra le due, è meglio tenersele le aziende, no?

        Report

        Rispondi

        • AlessandroT

          24 Marzo 2020 - 22:15

          @Skybolt, sono d'accordo, la mia era una presa per i fondelli a beneficio di chi vede solo i guai gialli (o rossi) e ignora quelli verdi. Poi a dire vero meglio imprese che lavorano bene e producono PIL, indipendentemente da chi le possiede.

          Report

          Rispondi

Mostra più commenti

Servizi