cerca

Salvini in bolletta. Il bluff del taglio delle accise, il caro petrolio e i compagni No Tap

Nessun sollievo per automobilisti e consumatori che vedranno aumentare i costi dell’energia, tra battaglie trumpiane e dipendenza italiana

24 Aprile 2019 alle 19:10

Salvini in bolletta. Il bluff del taglio delle accise, il caro petrolio e i compagni No Tap

Foto Imagoeconomica

Roma. Il prezzo della benzina oltre i 2 euro in autostrada non è una novità in Italia, ma c’è una differenza: nella campagna elettorale 2018 Matteo Salvini aveva promesso l’abolizione delle accise che concorrono a determinare i due terzi del costo dei carburanti (per l’esattezza, 1,088 euro sul costo medio di 1,65 della super su tutto il territorio nazionale). Almeno sul piano della propaganda era convinto di averla sparata giusta il capo della Lega a sbilanciarsi prima ad abolire, poi,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Renzo Rosati

Livornese, del 1950, ha lavorato tra Milano e Roma, dove vive, al Mondo, l'Europeo, Panorama e in molti quotidiani occupandosi di cronaca, costume, politica, economia. Ama il jazz, il cinema,  i cani, la montagna, la sua famiglia, il bianco e nero. Adora il Foglio.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carlo.trinchi

    24 Aprile 2019 - 20:08

    Bastava che aumentassero i limiti in autostrada da 130 a 160km l’ora ed avevano i vantaggi sia economici che popolari. Non sono nemmeno furbi come dicono che siano.

    Report

    Rispondi

Servizi