cerca

Dare la colpa a Bruxelles sulla manovra è una“défaillance tecnica”

Secondo Tria, la Commissione Ue non va ascoltata. Per il governo verrà spazzata via alle prossime elezioni e se ne insedierà una sovranista con il mandato di cambiare l’architettura europea, a cominciare dalle regole fiscali. Ecco come

9 Novembre 2018 alle 20:28

Dare la colpa a Bruxelles sulla manovra è una“défaillance tecnica”

Pierre Moscovici e Giovanni Tria (foto LaPresse)

“Un’analisi non attenta e parziale”, questo il giudizio del ministro Tria sulle previsioni della Commissione europea. Nonostante “le informazioni e i chiarimenti forniti”, Bruxelles avrebbe commesso una “défaillance tecnica”, ossia un fallimento (il ricorso ad un termine francese forse non è casuale visto che la nota è indirizzata a Pierre Moscovici, il Commissario agli Affari economici). Secondo Tria, la Commissione avrebbe dimostrato di non essere all’altezza del proprio compito (nella lettera manca, tuttavia, l’elenco degli errori commessi) e, pertanto, non...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi