La rivincita di Moretti

L’acquisizione di Italo, la crescita italiana e il pericolo Lega-M5s. Le ricette dell’ex ad di Fs e Leonardo per rinnovare il paese. Con postilla su media e giustizia

La rivincita di Moretti

Mauro Moretti. Foto LaPresse

Carrozze, convogli, locomotive. Mauro Moretti ci dà appuntamento presso la sede della Fondazione delle Ferrovie italiane, le strade ferrate hanno solcato i quarant’anni della sua carriera di ingegnere e top manager, sindacalista e dirigente, specializzato nelle trattative, da una parte e dall’altra del tavolo. “I treni sono la mia vita – dice l’ex numero uno di Ferrovie dello stato a colloquio con il Foglio – Quando qualcuno m’interroga sui motivi della mia passione, domando: che cosa sarebbe oggigiorno l’Italia senza...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi