cerca

Croce e Einaudi, gli antitotalitari

Le idee dei due filosofi, così distanti sul liberalismo, così simili nell’opporsi a fascismo e comunismo

2 Febbraio 2020 alle 06:00

Gli antitotalitari
Alla fine degli anni Venti e nel corso degli anni Trenta del Novecento si svolse, fra le due principali personalità del pensiero liberale italiano, Benedetto Croce e Luigi Einaudi, un confronto sul significato e l’essenza del liberalismo. Questo confronto ebbe una grande rilevanza non solo sul piano della storia delle idee, ma anche sul piano politico. Si era, infatti, in pieno fascismo, e sia Croce sia Einaudi erano antifascisti. Le loro concezioni (espresse da Croce sulla sua rivista “La critica”,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giuseppe Bedeschi

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi