cerca

"Così la Turchia ha spazzato via la cristianità". Parla lo storico Benny Morris

“Il genocidio armeno non è stato un evento isolato. L’impero ottomano e poi la repubblica di Atatürk hanno compiuto un jihad ante litteram”. Intervista allo studioso israeliano sul suo nuovo libro

28 Gennaio 2019 alle 13:39

"Così la Turchia ha spazzato via la cristianità". Parla lo storico Benny Morris

La chiesa del Santo Redentore ad Ani, in Turchia, già capitale del regno armeno (Immagini prese da Flickr – di Panegyrics of Granovetter)

Siamo alla fine di dicembre 1895 a Urfa, nella moderna Turchia. Un “corpo di tagliatori di legna”, armato di asce, si fa strada nel villaggio, abbattendo le porte. I soldati si precipitano dentro e sparano agli uomini. “Un certo sceicco ordinò ai suoi seguaci di portare più giovani armeni che potessero trovare. In cento furono tenuti per le mani e i piedi, mentre lo sceicco, in una combinazione di fanatismo e crudeltà, procedette, recitando i versi del Corano, a tagliare...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giulio Meotti

Giulio Meotti

Lavora al Foglio dal 2003. Si è laureato in Filosofia. Ha scritto per il Wall Street Journal. È autore di quattro libri su Israele, alcuni tradotti in più lingue. È sposato. Ha due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Chichibio

    28 Gennaio 2019 - 16:04

    Come agnelli fra i lupi. E guai a dirlo forte, che il nuovo sultano non abbia ad offendersi.

    Report

    Rispondi

Servizi