cerca

Miti della vecchia Europa

Il monaco che inventò il vino, le vedove che gli assicurarono il successo. Una regione in cui il paese preindustriale fa sentire ancora il suo respiro

15 Ottobre 2018 alle 11:36

Miti della vecchia Europa

(Foto Imagoeconomica)

Dal cielo, così grigio quando è grigio, colano sui tetti d’ardesia perline di vapore acqueo. Le case in pietra riposano silenziose. Non c’è nessuno in strada, nemmeno una luce fioca filtra dalle finestre. Les Riceys, “village de caractère”, come indica la mappa, sembra abbandonato. Per arrivare abbiamo percorso la via dei Templari fin da Troyes, con la sua conturbante cattedrale gotica che irradia l’arcobaleno attraverso i vetri dipinti e domina le case dalle facciate color pastello tra le travi di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Stefano Cingolani

Nato nel bel mezzo del secolo scorso a Recanati, è tornato alla luce in seguito a recenti scavi. Dopo tanto girovagare per giornali (L’Unità, Il Mondo, Corriere della sera, Il Riformista) e città (Milano, New York, Parigi), in cerca di stimoli e affetti, ha trovato al Foglio il rifugio agognato. Ha scritto “Le grandi famiglie del capitalismo italiano” e “Guerre di mercato”. Sopraffatto dalla colpa per non essere riuscito ad assicurare un futuro certo alla figlia maggiore e per non fare i compiti con quella minore, passa il tempo tra l’impero romano-cristiano e la terza globalizzazione (prima o poi riuscirà a spiegare entrambi?). Va al mare sul Baltico, ma vorrebbe essere sul Patna con Lord Jim o a Long Island con Jay Gatsby.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi