cerca

La saga del Big Mac

Cinquant’anni fa entrava nei menù dei McDonald’s di Uniontown. Nel 1986 la scelta dell'Economist di trasformarlo in una simbolica “moneta” mondiale

8 Ottobre 2018 alle 13:53

La saga del Big Mac

Foto rob_rob2001 via Flickr

Data fatidica, il 20 settembre. Il 20 settembre del 1870, i bersaglieri entrano a Porta Pia. Il 20 settembre del 1968, i ristoranti di una catena di McDonald’s di Uniontown – cittadina della Pennsylvania a una settantina di chilometri a sud di Pittsburgh – introducono ufficialmente nei loro menù un hamburger composto da “due polpette di carne di manzo, salsa speciale, lattuga, formaggio, sottaceti, cipolle e pane con i semi di sesamo”. Prezzo: 45 centesimi di dollaro. In realtà, il...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi