Conte annuncia una “cura da cavallo” per il sistema Italia

Tutto quello che è successo in Italia e nel mondo senza fronzoli e divagazioni

DALL'ITALIA

Conte annuncia una “cura da cavallo” per il sistema Italia. Il presidente del Consiglio è intervenuto a margine dell’audizione in Senato in preparazione del prossimo Consiglio europeo. “Dobbiamo comportarci tutti, maggioranza e opposizione, come se fossimo in una situazione di emergenza nazionale” ha affermato il premier, dicendosi preoccupato per i numeri che assegnano al paese il ruolo di “fanalino di coda” nella crescita dei paesi dell’Unione.


 

La Camera approva il Milleproroghe. Il governo ha ottenuto il voto di fiducia (315 favorevoli) e ha licenziato il decreto che, per il via libera definito, dovrà essere votato entro fine mese al Senato.

In commissione Giustizia alla Camera è stato bocciato il dl Costa, che mirava a sospendere il blocco della prescrizione introdotto dalla riforma Bonafede. Iv ha votato con le opposizioni. 

 


 

Air Italy garantirà i voli fino ad aprile da e verso la Sardegna, anche se la procedura di liquidazione rimane in essere. Il ministro dei Trasporti Paola De Micheli: “Insistiamo per la proposta di concordato e trattiamo con le autorità qatariote per garantire nuovi investimenti”. 

 


 

L’Ops di Intesa su Ubi “non è scontata” dice Massiah, ad dell’istituto bergamasco. Il cda di Ubi ha preso atto dell’offerta e nominato gli advisor finanziari. 

 


Borsa di Milano. Ftse-Mib +1 per cento. Differenziale Btp-Bund a 135,6 punti. L’euro chiude stabile a 1,07 sul dollaro. 

 


DAL MONDO 

 

Trump attacca di nuovo il dipartimento di giustizia. Nonostante gli appelli del procuratore generale William Barr a non scrivere tweet contro l’agenzia, il presidente americano, impegnato da alcuni giorni nel tentativo di fare pressione su Barr affinché “ripulisca” il dipartimento, anche ieri ha twittato: “Ci deve essere GIUSTIZIA, Questo non può mai succedere a un presidente o al nostro paese!”.

Donald Trump ha detto che perdonerà Julian Assange, fondatore di WikiLeaks, se dirà che la Russia non era coinvolta nell’hackeraggio delle mail del Partito democratico.

 


 

La Cina ha espulso tre giornalisti del Wall Street Journal per un editoriale uscito il 3 febbraio dal titolo “China Is the Real Sick Man of Asia”, che Pechino ha definito razzista.

 


 

È iniziato lo sbarco dei passeggeri dalla Diamond Princess bloccata nel porto di Yokohama, in Giappone, dopo 14 giorni di quarantena per il coronavirus. 

 


 

Voto di fiducia in Iraq per il nuovo governo. Il premier iracheno Mohammed Tawfiq Allawi ha invitato il Parlamento a tenere una sessione straordinaria. 

 


Il Parlamento francese chiederà a Fillon un risarcimento di oltre un milione di euro di danni. L’ex premier è accusato di aver assunto in maniera fittizia sua moglie Penelope. 

 

Di più su questi argomenti: