cerca

L'Iran vince contro Trump alla Corte dell'Aia

Che cosa è successo in Italia e nel mondo in poche righe e senza fronzoli. Le notizie del giorno in breve

3 Ottobre 2018 alle 21:07

L'Iran vince contro Trump alla Corte dell'Aia

Una manifestazione anti-Trump a Teheran (foto LaPresse)

In Italia

Il rapporto deficit-pil al 2,4 per cento nel 2019, al 2,1 nel 2020 e all’1,8 nel 2021, ha detto il premier Giuseppe Conte. Il ministro dell’Economia Giovanni Tria ha spiegato che “con gli investimenti dello stato rilanceremo la crescita”. Il debito pubblico dovrebbe scendere al 126 per cento nel 2021.

Il ministro per gli Affari europei Paolo Savona ha detto che “non c’è rischio di default. La pace fiscale è servita a finanziare il taglio della Fornero”.

 


  

Il governo italiano è euroscettico e xenofobo, ha detto il commissario europeo per gli Affari economici Pierre Moscovici. Matteo Salvini ha risposto che “parla a vanvera, noi non siamo razzisti”. Il M5s ha chiesto le dimissioni di Moscovici.

 


 

Luca Traini condannato a 12 anni di carcere per avere ferito sei migranti a Macerata lo scorso febbraio. Il ragazzo ha chiesto scusa “per quello che ho fatto. In carcere ho capito che non ci sono differenze tra bianchi e neri”.

 


 

“Io non dispongo gli arresti”, ha detto Matteo Salvini alla Camera. Il procuratore di Locri Luigi D’Alessio ha spiegato che “io perseguo i reati, a prescindere dai loro effetti politici”.

 


  

Borsa di Milano Ftse-Mib -0,84 per cento. Differenziale Btp-Bund a 283 punti. L’euro chiude in ribasso a 1,15 sul dollaro.

 


 

Nel mondo

La Corte dell’Aia si è pronunciata a favore di Teheran che a luglio aveva presentato ricorso contro le sanzioni reintrodotte dall’Amministrazione Trump. Gli Stati Uniti dovrebbero sospendere le sanzioni sui beni umanitari “medicine e derrate alimentari” e sugli equipaggiamenti necessari per la sicurezza dell’aviazione civile. Le indicazioni sono state prese “in via provvisoria” e Washington ha già fatto sapere che rifiuterà la sentenza.

La Francia ha accusato l’Iran di essere dietro il tentato attacco terroristico sventato a Parigi il 3 luglio scorso.

 


 

Putin ha definito Skripal un traditore. “Ne parlano come fosse un attivista per i diritti umani – ha detto il presidente dell’ex agente segreto avvelenato a Salisbury – Era una spia che ha tradito il suo paese”.

Vladimir Putin ha promulgato la riforma che aumenta l’età pensionabile dei lavoratori in Russia.

  


  

Il Nobel per la Chimica è stato assegnato a Frances H. Arnold, George P. Smith e Gregory P. Winter per gli studi sullo sfruttamento di enzimi e anticorpi per produrre farmaci e terapie.

 


 

Strasburgo ha votato per ridurre i gas inquinanti prodotti dalle automobili. Secondo la proposta approvata oggi dal Parlamento europeo, nel 2030 le emissioni dovrebbero diminuire del 40 per cento.

 


 

E’ iniziato il Sinodo sul tema: “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”. Per la prima volta all’assemblea hanno partecipano i vescovi cinesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi