cerca

Niente tabù sul sesso e basta con la chiesa che condanna sempre il mondo

"Christus vivit", l'esortazione del Papa per i giovani. La sessualità è "un dono di Dio che il Signore ci dà" e che ha due scopi: "Amarsi e generare vita. E’ una passione"

2 Aprile 2019 alle 18:43

Niente tabù sul sesso e basta con la chiesa che condanna sempre il mondo

Papa Francesco (foto LaPresse)

Roma. “Anche se ci sono giovani che sono contenti quando vedono una chiesa che si mostra umilmente sicura dei suoi doni e anche capace di esercitare una critica leale e fraterna, altri giovani chiedono una chiesa che ascolti di più, che non stia continuamente a condannare il mondo. Non vogliono vedere una chiesa silenziosa e timida, ma nemmeno sempre in guerra per due o tre temi che la ossessionano”. E’ l’appello cardine contenuto in Christus vivit, l’esortazione post sinodale resa...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Matteo Matzuzzi

Matteo Matzuzzi

E' nato a Udine nel 1986. Si è laureato per convinzione in diplomazia e per combinazione si è trovato a fare il giornalista. Ha sperimentato la follia di fare l'arbitro di calcio, prendendosi pioggia e insulti a ogni weekend. Milanista critico e ormai poco sentimentale, ama leggere Roth (Joseph, non Philip) e McCarthy (Cormac). Ha la comune passione per le serie tv americane che valuta con riconosciuto spirito polemico. Al Foglio si occupa di libri, chiesa, religioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • iksamagreb@gmail.com

    iksamagreb

    07 Aprile 2019 - 01:01

    Mah, io non sono "giovane", perciò non capisco cosa vuole dire, in conclusione, questo Papa così "pastorale". Però meno male che proprio in questi giorni il Card. Sarah ha ben chiarito la situazione del momento storico nel mondo e nella Chiesa in una visione sintetica ma lucida e reale, perfettamente comprensibile e inquadrata nell'immutabile e definitiva concezione Cristiana rivelata. Più si nega Cristo, più le Sue Parole s'inverano, al confronto, nella vita delle persone, dei popoli e del mondo intero. Il progresso tecnologico e dei beni materiali presi a pretesto per rinnegare la necessità di Dio, al contrario dimostrano, per forza di fatto o di misfatto, che tutto proviene da Lui, sola causa di tutto in quanto sola causa e scopo del creato e della vita umana, secondo i Suoi biblici piani. Che il creato in cui viviamo ha un tempo perciò principio e fine, una storia divina perciò una finalità divina: inizio da vita creata terrena, fine in Vita piena ed eterna. Avanti e con Fede!-

    Report

    Rispondi

Servizi