Cipolla vaticana

Caos e proteste. Anche i tipografi s’indignano per la “riforma a strati” dei media della Santa Sede

Matteo Matzuzzi

Email:

matzuzzi@ilfoglio.it

8 Giugno 2018 alle 06:00

Cipolla vaticana

papa Francesco (foto LaPresse)

Roma. Di tutte le riforme annunciate e prospettate nel presente pontificato, dalla devoluzione progressiva di poteri alle conferenze episcopali locali alle mere questioni di “cassa” (economia, Ior, immobili), quella che sembrava meglio avviata era l’imponente restyling al settore media. La “riforma a cipolla”, come la battezzò mons. Dario Edoardo Viganò. Osservatore Romano, Radio Vaticana, Ctv, Libreria editrice vaticana, Servizio fotografico, Tipografia, il portale news.va, la Sala Stampa, il pontificio consiglio per le Comunicazioni sociali: tutti finiti sotto la Segreteria per...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi