I dirigenti navigati del Pd

Andrea Marcenaro

Impressioni sulla brillante intervista di Delrio al Corriere

Lette le risposte di Graziano Delrio nell’intervista al Corriere sulle prossime regionali in Emilia; registrata l’assoluta certezza dell’intervistato sulla vittoria di Stefano Bonaccini; annotata la lucidità con cui ha analizzato le conseguenze dell’eventuale sconfitta; preso atto che l’intervista sulla granitica certezza dell’inevitabile trionfo di Bonaccini riguardava, per tre quarti, le buone possibilità di una disfatta dello stesso; e memorizzato infine lo struggente candore dell’intervistato a una settimana dal voto: “Che poi, se dovessimo perdere, ci sarebbero ovviamente tantissime ripercussioni su tutti i fronti…”, la domandina arriva inevitabile: ma politici così smaliziati e dirigenti così navigati riesce a costruirseli tutto da solo, il Partito democratico, o glieli ficcano a sorpresa nell’ovetto Kinder?

Di più su questi argomenti:
  • Andrea Marcenaro
  • E' nato a Genova il 18 luglio 1947. E’ giornalista di Panorama, collabora con Il Foglio. Suo papà era di sinistra, sua mamma di sinistra, suo fratello è di sinistra, sua moglie è di sinistra, suo figlio è di sinistra, sua nuora è di sinistra, i suoi consuoceri sono di sinistra, i cognati tutti di sinistra, di sinistra anche la ex cognata. Qualcosa doveva pur fare. Punta sulla nipotina, per ora in casa gli ripetono di continuo che ha torto. Aggiungono, ogni tanto, che è pure prepotente. Il prepotente desiderava tanto un cane. Ha avuto due gatti.